Reggio Calabria
 
 
 
 

Giornata della Memoria, don Ciotti celebra messa in ricordo vittima

Don Luigi Ciotti ha officiato stasera una messa in suffragio di una delle vittime innocenti delle mafie, Vincenzo Grasso, ucciso proprio il 20 marzo. Don Ciotti non ha fatto riferimento alla vicenda delle scritte offensive nei suoi confronti. A farlo è stato invece il parroco della Cattedrale di Locri, don Fabrizio. "Stamani - ha detto il sacerdote - dopo il gesto straordinariamente bello di don Luigi che con l'iniziativa di ieri e quella di domani ha voluto evidenziare le bellezze della Locride, qualcuno ha lanciato una sfida manifestando il dissenso in modo codardo perché anonimo. Domani lo sfideremo noi essendo ancora più numerosi", con riferimento al corteo per la 22/ma Giornata della memoria e dell'impegno promossa da Libera. Don Ciotti, concludendo la messa, dopo aver chiamato accanto a sé i familiari di Vincenzo Grasso e rivolgendosi ai parenti di altre vittime presenti in chiesa, ha detto: "non è la morte dei vostri cari di cui gridiamo forte la voglia di memoria, ma la morte che ci inquieta è quel morire tutti i giorni di tanta gente che non si assume le proprie responsabilità".

Notizie Flash

quadrante amaranto 185x80px