Reggio Calabria
 

Scritte sul Vescovado di Locri, Costantino (SI): "Niente rovinerà il giorno della memoria"

"Le scritte si stanotte a Locri contro Don Ciotti e contro chi si impegna ogni giorno contro le mafie, sono un gesto di vigliaccheria che ci spinge a raddoppiare gli sforzi e l'impegno per la legalita' e per lo sviluppo della Calabria.
Lo afferma Celeste Costantino di Sinistra Italiana, della commissione parlamentare antimafia".Lo rende noto l'ufficio stampa di Sinistra Italiana

"Niente potra' rovinare - prosegue l'esponente della segreteria nazionale di SI - il giorno della memoria per le vittime innocenti delle mafie.
Noi - conclude Costantino - domani saremo in piazza al fianco di Libera e di tutti coloro che contro le mafie lottano ogni giorno da una vita".