Reggio Calabria
 
 
 
 

Carnevale 2017, Comitato Corso Sud: "Ecco il nostro progetto. Fermato da una burocrazia che non aiuta i commercianti"

Nonostante gli sforzi profusi da oltre un mese, nonostante il ricco ed articolato programma che avevamo pianificato e protocollato da tempo presso gli uffici comunali, il direttivo del Comitato Corso Sud ha preso atto che a causa di varie restrizioni contenute in una recente delibera della Giunta comunale di Reggio, non é più possibile realizzare gli eventi in programma. L'idea del Comitato era quella di valorizzare l'area tra piazza Garibaldi e la Villa Comunale. Per questo, così come fatto nelle recenti manifestazioni natalizie, avevamo coinvolto numerose associazioni e l'Accademia di Belle Arti grazie alla sensibilità del Presidente Cosimo Caridi.
Anche in questa occasione il Comitato aveva lavorato senza chiedere fondi pubblici ma utilizzando le risorse dei propri associati. Il programma che avremmo voluto mettere in atto prevedeva sabato 25 febbraio la sfilata dei giocolieri, gli artisti di strada, le mitiche Fiat 500, gli scout ed esibizioni musicali e flash mob nel percorso, da piazza Garibaldi al Duomo. Sabato alla fine della sfilata il concerto dei 4toons che aveva già allietato i bambini a Natale suonando le sigle dei più famosi cartoni animati. Avremmo reso Piazza Garibaldi protagonista domenica 26 febbraio. All'interno dell'aiuola che insiste nella piazza avevamo infatti previsto la presenza di pony in mostra per fare felici grandi e piccoli. Sempre da piazza Garibaldi domenica sarebbe partito un trenino con tragitto continuo sul Corso sino a piazza Duomo e ritorno e con l'arteria principale della città, relativamente a questa parte, invasa da spettacoli di magia, bolle di sapone e sputafuoco. L'associazione Wonderland era stata nuovamente coinvolta con l'obiettivo di realizzare una particolare mostra canina e, sempre a piazza Garibaldi, avevamo previsto alla fine un lieto intrattenimento musicale con il gruppo Salsa.
L'unico evento che ci sentiamo di confermare si terrà dal 20 al 28 febbraio all'interno della Villa comunale denominato "I Cantastorie del Carnevale".


Il Comitato ha infatti coinvolto le scuole elementari cittadine in un percorso finalizzato a scoprire la storia della città e questa particolare festa attraverso un percorso guidato. Sono già varie centinaia i bambini che hanno manifestato la volontà di prendere parte alle visite. Da quasi un mese alcuni ragazzi dell'accademia di Belle Arti stanno lavorando alla realizzazione di maschere particolari che saranno posizionate all'esterno della Villa. Avremmo voluto, su sollecitazione di vari commercianti, posizionare fuori dalla Villa Comunale delle casette in legno molto caratteristiche, un metro per un metro, per la vendita di prodotti carnevaleschi. Un progetto quello che abbiamo elaborato è presentato che sicuramente avrebbe incontrato il gradimento dei cittadini, sopratutto dei più piccoli. Oggi purtroppo il Direttivo del Comitato Corso Sud, dispiaciuto e rammaricato, comunica di non poter realizzare quella che era " la nostra idea " progettuale illustrata. La rinuncia è dovuta ad alcune restrizioni previste nella delibera comunale appena pubblicata, restrizioni che escludono alcuni passaggi importanti del progetto presentato. In maniera specifica la delibera comunale ha escluso quelle presenze, come i banchetti, che avrebbero disciplinato e sopratutto finanziato in parte l'intera manifestazione. Il programma presentato dal Comitato Corso sud è la dimostrazione che anche senza risorse pubbliche si potrebbero realizzare nella nostra città grandi eventi ed iniziative se non si avesse a che fare con una burocrazia che posiziona continuamente paletti e vincoli invece di aiutare ed incentivare le iniziative private.

Notizie Flash

quadrante amaranto 185x80px