Reggio Calabria
 
 
 
 

Santo Stefano in Aspromonte, minaccia carabinieri: arrestato 52enne

I Carabinieri della Stazione di Santo Stefano in Aspromonte hanno tratto in arresto Fortunato Morabito, 52enne abitante del luogo, già noto alle forze dell’ordine, colto nella flagranza di minaccia e resistenza a un Pubblico Ufficiale, e lo hanno contestualmente deferito per porto illecito di oggetto atto ad offendere.

Nel primo pomeriggio del 09 gennaio 2017, l’uomo ha minacciato ripetutamente i Carabinieri della locale Stazione. I Militari, su segnalazione pervenuta al numero unico di emergenza europea “112” da parte di numerosi cittadini e, prontamente allertati dalla Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Villa San Giovanni (RC), intervenivano immediatamente nel centro abitato, rintracciando l’uomo che aveva lasciato incustodito un cane di razza pastore tedesco, di sua proprietà, creando allarme tra i residenti.

Morabito, all’atto del controllo, al fine di opporsi alla perquisizione personale ed agli accertamenti di rito, ha reiteratamente spintonato e minacciato i Carabinieri che lo hanno subito bloccato e tratto in arresto.

A seguito della perquisizione personale, lo stesso è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza complessiva di 18 cm, in seguito debitamente sottoposto a sequestro.

L’arrestato al termine delle formalità di rito, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del giudizio direttissimo, così come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria

Notizie Flash

quadrante amaranto 185x80px