Reggio Calabria
 

Reggio, CatArTica Care, libri per i ragazzi migranti: “La lettura può diventare uno strumento di vita se si ha la possibilità di leggere”

L'Associazione culturale no profit CatArTica Care lancia la sfida di solidarietà a favore dei ragazzi migranti, per creare delle "piccole biblioteche" all'interno dei centri di prima accoglienza del territorio di Reggio Calabria, dove vivono in gran parte ragazzi minori.
Come team appena nato, noi di CatArTica Care abbiamo iniziato in modo molto spontaneo e attraverso i mezzi e i linguaggi che ci sono propri – delle arti o della cultura in generale – a focalizzare alcuni nostri progetti sulla tematica dell'immigrazione. Lo abbiamo fatto partendo dalle circostanze che interessano la nostra città, importante crocevia migratorio del Mediterraneo, ed in collaborazione con l'organizzazione internazionale Médecins du Monde che agisce in vari centri d'accoglienza cittadini in cui vivono molti minorenni. Quello che proponiamo ora è un piccolo grande supporto alla loro vita in quei centri, attraverso il dono di un libro. Ci rivolgiamo, indistintamente, a tutti coloro che volessero donare un proprio libro e dare così la possibilità di lettura ai ragazzi, per far sì che la quotidianità all'interno di questi "non-luoghi" possa diventare più piacevole e più intima. È da tenere in considerazione il fatto che i ragazzi sono minori e la scelta dei libri da donare deve essere fatta anche in merito a questo. I libri possono essere di vario genere, meglio ancora se in diverse lingue: italiano, francese, inglese, arabo ecc...
Il punto di raccolta per portare i libri è presso il Cinema Odeon (RC) durante le serate del "Circolo del Cinema C. Zavattini" ogni mercoledì tra le 18.00 e le 21.00, presso il circolo culturale FINE (accanto Tag Art Shop Gallery) via dei Correttori 4a – oppure – possono essere consegnati personalmente a noi di CatArTica Care (Valentina Tebala, Michele Tarzia, Elvira Lamanna, Luigi Scopelliti, Martina Mauro e Roberto Giriolo).
"La lettura può diventare uno strumento di vita se si ha la possibilità di leggere."

Per ulteriori info potete scriverci sulla pagina face book, anche al link dell'evento, o tramite e-mail:
http://www.facebook.com/events/1056967001096812/
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
CatArTica Care è un progetto culturale nato nel 2013 a Cataforìo, un piccolo borgo in provincia di Reggio Calabria, grazie al sostegno dell'Associazione Conservatorio Grecanico. Tale realtà culturale è attiva da decenni sul territorio e ha dato vita alla manifestazione di musica e danza tradizionali U Stegg. Obiettivi di partenza di CatArTica Care sono stati quelli di suggerire nuove riflessioni sul territorio di appartenenza tramite i linguaggi visivi contemporanei, sensibilizzare coscienze e attivare una conoscenza sulle varie sfaccettature culturali del territorio. Il nome stesso sottolinea un processo di catarsi e l'importanza dell'arte e della cultura come agenti di uno sviluppo sociale collettivo innescato sul territorio. Al significato originario, dal 2016 si aggiunge "Care" come concetto del prendersi cura dei luoghi e delle persone che li vivono, sensibilizzando la comunità su tematiche culturali e sociali attraverso varie forme di fare arte. CatArTica Care è un'associazione culturale no profit composta da artisti, curatori indipendenti, critici d'arte e musicisti: Roberto Giriolo, Elvira Lamanna, Martina Mauro, Luigi Scopelliti, Michele Tarzia e Valentina Tebala. La condivisione dei nostri diversi punti di vista e background ci induce a riflettere sullo stato della nostra terra, partendo proprio dalle nostre diversità. Molteplici sguardi che non si soffermano solo al Sud dell'Italia, ma che superano i confini fisici e politici, sia nazionali che personali. L'obiettivo è creare un terreno comune di azioni e riflessioni attraverso un progetto di "cura" verso le persone e verso il territorio, che parte dal basso per arrivare ovunque.