Reggio Calabria
 
 
 
 

Manifestazione per la 13enne stuprata a Melito Porto Salvo (RC), Libera: “Marcia silenziosa è segno di speranza”

"I fatti successi a Melito Porto Salvo nei giorni scorsi hanno scosso non solo la comunità melitese ma anche l'intera provincia reggina. Fatti gravissimi che esigono attenzione. Oggi più che mai abbiamo la necessità di fare quadrato su questa vicenda e dobbiamo farlo tutti!!! In questi giorni è stato detto di tutto su questa vicenda ed ognuno si è sentito padrone di esprimere un giudizio. È arrivato il momento di non dire nulla, è giunto il tempo di stare in silenzio, per chiedere perdono a chi queste violenze le ha subite e assumere la consapevolezza che forse, è il caso di rimanere uniti.

La Marcia Silenziosa, non è una manifestazione, è un segno di presenza, di presa di posizione, che testimonia vicinanza alle vittime di questo orrore. È un segno di speranza per i Cittadini. È un punto di partenza per porre l'attenzione su un disagio dilagante e cominciare a battere i pugni affinchè tutto questo possa cessare.

Una comunità deve essere unita, non può voltare le spalle e rimanere indifferente. L'indifferenza è humus che consente a eventi come questi di accadere, alla 'ndrangheta di esistere e ai giovani di andare via da una terra meravigliosa come la nostra.

Tante sono le associazioni e gli enti pubblici che hanno aderito, ma anche tanti, tantissimi cittadini che domani scenderanno in strada con una candela, segno di luce che vince il buio, segno di speranza...

Tanti ancora aderiranno in queste ore... e di questo non possiamo che ringraziare tutti... indistintamente

Dobbiamo essere in tanti domani a dimostrare che noi tutto questo non lo vogliamo.

Ci muoveremo assieme da piazza Stazione alle 21:30 attraverseremo il corso Garibaldi per poi arrivare alla Casa Comunale. Pochi minuti di silenzio che in questo momento sono necessari per riflettere e rimanere uniti.

Ma non finirà qua, si è già fissata una data per porre il primo mattone verso un percorso collettivo di collaborazione fattiva, ci rivedremo giorno 7 ottobre alle ore 18 presso l'aula consiliare del comune di Melito P.S., ed è allora che il segno deve diventare concreto.

Saremo tanti domani... e se dovesse piovere noi ci saremo lo stesso...". Lo afferma il presidio Libera "Nino Marino".

Notizie Flash

quadrante amaranto 185x80px