Rosanna Scopelliti: "Sulla morte di mio padre verità deve essere ancora raccontata"

scopelliti rosannacommemorazionepadre"Sulla morte di mio padre c'è una verità che deve ancora essere raccontata tutta e fino in fondo. Ma noi abbiamo pazienza". Lo ha detto Rosanna Scopelliti, figlia del magistrato di Cassazione Antonino, ucciso in un agguato nel 1991, nel corso della cerimonia organizzata in occasione dell'anniversario dell'omicidio, avvenuto in località "Piale" di Villa San Giovanni.

"Non permetterò mai - ha aggiunto Rosanna Scopelliti - che si dica che le istituzioni hanno fallito o che i magistrati non fanno il loro lavoro. Io ho fiducia, in questo Stato, in questa magistratura, in queste istituzioni, perché me lo ha insegnato mio padre che non ha mai smesso di crederci. Lui da magistrato sapeva perfettamente che cos'è un'indagine e quanto impegno ci vuole per arrivare ad una verità importante".