Fronte del Palco
 

Trionfo del chitarrista Diego Cambareri al concerto inaugurale del progetto ArcheoMusica al Castello Normanno Svevo di Vibo Valentia

Un vero e proprio trionfo è stato tributato al giovane artista vibonese Diego Cambareri che ha inaugurato la serie di concerti del progetto ArcheoMusica promossa da AMA Calabria presso il castello normanno svevo di Vibo Valentia con il sostegno del MiBACT, della Regione e del Polo Museale della Calabria. Il pubblico delle grandi occasioni è intervenuto a quello che si è rivelato un vero e proprio evento musicale con l'esecuzione da parte del giovane Cambareri di un programma distinto in due parti la prima dedicata alla musica spagnola e la seconda ai quattro stili fondamentali del Flamenco.

Il concerto è iniziato con una superba interpretazione di Asturias di Isaac Albeniz cui è seguita una brillante esecuzione la Gran Jota Aragonese da Concerto di Francisco Tarrega. Nella seconda parte complice anche la seduzione che suscita la musica flamenca il concerto è stato addirittura emozionante con l a presentazione dei4 stili fondamentali del Flamenco. Il primo stile di flamenco a essere eseguito è la Guajara di Fransisco Sanchez Gomez, in arte Paco de LuSia, uno dei più grandi chitarristi di Flamenco mai esistiti. Dopo la Solea sono seguite la Bulerias Taranta e la Farruca.

Diego Cambareri ha dato prova non solo del suo straordinario virtuosismo strumentale ma anche di una sensibilità che va sempre più delineandosi per intensità e partecipazione emotiva.

Terminato il concerto con un pubblico entusiasta che ha tributato all'artista l'applauso ritmato rarissimo alle nostra latitudini, Diego Cambareri, felice per il calore del pubblico ha ringraziato con due bis la Farruca di Sabicas e la Buleria taranta di Herrero.

Prossimo appuntamento al Castello di Vibo Valentia il 30 agosto con l'ensemble di Percussioni guidata dal grandissimo Vittorino Naso.