Fronte del Palco
 

Cantagiro 2019, al calabrese Palmieri il premio “Sergio Bardotti” per il miglior testo

Gabriele Palmieri, giovane cantante lametino, si è aggiudicato l'ambito premio "Sergio Bardotti", miglior testo alla finale de Il Cantagiro 2019.
Tutto ha avuto inizio nell'aprile dello stesso anno, quando Gabriele partecipa alla VII edizione del Concorso Canoro Regionale "Lumen Calabriae", ideato dall'Associazione Lamezia Muse. Da Semifinalista della competizione, ha avuto l'opportunità di partecipare allo stage con il Vocal Coach e performer di grande successo Giò Di Tonno, il quale ne ha notato immediatamente il talento e la peculiarità timbrica, elegante e rotonda, nonché una maturità espressiva nell'interpretare brani inconsueti e pregnanti. Sarà lo stesso Di Tonno a scegliere Gabriele tra gli 8 finalisti del Lumen Calabriae e infine la giuria di qualità presente alla finalissima della settima edizione, lo consacra vincitore grazie anche alla scelta di un brano di non facile esecuzione e ricco di sfumature, facendolo accedere, così, alla Pre-Finale della storica kermesse de Il Cantagiro, che dal 1962 ha lanciato cantanti di grande successo, da Massimo Ranieri a Battisti, da Mina a Celentano.
Un risultato - si legge in un comunicato stampa dell'associazione Muse - che non è certamente casuale, perché Gabriele, a fianco agli studi universitari, già da due anni ha intrapreso lo studio del canto a livello professionale, curando gli aspetti tecnici ed interpretativi e costruendo un repertorio vario, ma sempre di qualità, esibendosi come frontman della live band Take It Jazzin' Band con cui ha inciso l'omonimo cd.
La partecipazione agli stage formativi del Cantagiro consente al giovane lametino di conoscere grandi professionisti della musica, vocal coach, fonici, discografici e agenti. La Giuria altamente qualificata riconosce da subito il suo talento, ammettendolo alla finale tra 200 concorrenti: Gabriele è tra i 22 finalisti della 57° edizione de Il Cantagiro.
Aggiudicandosi il premio "Miglior Testo 2019"- "Premio Sergio Bardotti" ( paroliere e cantautore italiano, fra i maggiori autori di canzoni di musica leggera degli anni sessanta e scopritore di talenti come Lucio Dalla), Gabriele è inserito di diritto nella Compilation Ufficiale de Il Cantagiro, promuovendo il suo brano inedito a livello nazionale.

Ma il successo del giovane cantante e del suo lavoro è di riflesso - si legge ancora nel comunicato stampa dell'associazione Muse - un successo made in Lamezia, perché l'inedito "Il Sole e La Luna" è un prodotto tutto racchiuso da professionisti lametini, quindi la città di Lamezia Terme deve sentirsi orgogliosa del suo traguardo nazionale.
Il brano di cui Gabriele si definisce Interprete è stato composto e scritto dall'insegnante (dello stesso Gabriele) e musicista Felicia Di Salvo; la parte di produzione e registrazione del brano è stata affidata a Dissonanze Studios; la band musicale che ha dimostrato grande maturità musicale e professionalità negli arrangiamenti è costituita da Giovanni Nicotera(piano/tastiere), Salvatore Cannizzaro (chitarre), Antonio Cefalà (batteria) e Mauro Volpe (basso).
Ecco perché Gabriele ama definire il Progetto "Il Sole e la Luna", un prodotto a km zero, perché realizzato totalmente nella sua città con artisti della sua Lamezia.
Il testo racconta la storia d'amore simbolica dell'uomo e della donna, filtrata inizialmente dal mito e poi calata nella realtà contemporanea. L'atmosfera irreale delle prime strofe diviene incalzante dal ritmo delle frasi successive fino a un ritornello coinvolgente e accattivante che si conclude nella dimensione onirica iniziale (ringkomposition).
Attendiamo, quindi, "Il Sole e la Luna", il primo inedito di Gabriele Palmieri, a breve su tutti i canali di musica online per condividerne il meritato successo.