Fronte del Palco
 

"Cosenza Piano Fest": la città pronta ad ospitare 90 musicisti provenienti da tutta Italia

Tutto pronto per la prima edizione del "Cosenza Piano Fest" la due giorni pensata da Assocultura Confcommercio Cosenza e realizzata in Collaborazione con il Comune di Cosenza. 90 pianisti pronti ad inondare di musica classica il Centro Storico della città. E' la "corazzata" allestita dalla macchina organizzativa guidata da Giuseppe Maiorca, direttore artistico, in programma nel centro storico della città, nel weekend compreso tra il 22 e il 23 giugno.

Il format prende ispirazione da "Piano city", Festival di successo a Napoli dove si tiene ormai da sei anni, che lo aveva a sua volta importato da Milano, dove era stato lanciato dal pianista Ludovico Einaudi, a suo volta "folgorato" dall'esperienza vissuta a Berlino qualche anno prima. La città tedesca fu, infatti, la prima, per intuizione del pianista Andreas Kern, a "brevettare" l'iniziativa.

Quattro le locations del centro storico i cui si esibiranno i diversi talenti: il Chiostro Del complesso monumentale di San Domenico, la Sala "Quintieri" del Teatro Rendano, il Chiostro del Museo dei Brettii e degli Enotri e i Giardini di Villa Rendano.

Qui a partire dalle 10,30 del mattino di sabato 22 giugno si succederanno, ininterrottamente fino a quasi la mezzanotte, le esibizioni al pianoforte di artisti di ogni età che proporranno un ricchissimo repertorio di musica classica. Tutto riprenderà poi il giorno successivo con l'intera giornata di domenica dedicata ai concerti.

"Con la realizzazione di questo evento si concretizza un altro sogno E' innegabile come la cultura sia un volàno di sviluppo per il territorio e come Assocultura l'obiettivo che volgiamo raggiungere e proprio questo, fare della cultura uno degli strumenti principali per la ripresa economica della nostra provicia. Ha dichiarato l'Avv. Mariano Marchese presidente di Assocultura Confcommercio Cosenza. "Un grazie particolare – ha poi aggiunto Marchese – va all'Avv.Gabriella Arcuri, Vice Presidente di Assocultura, "linfa vitale" linfa vitale e cuore pulsante di questo progetto.

I concerti del Festival si svolgeranno in contemporanea nelle quattro locations coinvolte, ma gli appassionati potranno seguirli recandosi nei diversi luoghi grazie alla collaborazione dell'Amaco che metterà loro a disposizione un servizio navetta.