Fronte del Palco
 

Rende (Cs), lo spettacolo di “Storia di una matita” al festival “Arrivano dal mare”

Sabato 15 settembre, nelle campagne della fattoria didattica Animagricola a Rende, riprenderanno gli spettacoli di narrazione e burattini della serie di libri di "Storia di una matita". Quello di sabato, alle 17,30, sarà il primo di molti appuntamenti che culmineranno con la partecipazione al festival "Arrivano dal mare" che si svolge annualmente in Romagna ed è uno degli appuntamenti più importanti dedicati al teatro ragazzi e in particolar modo a quello dei burattini.
Quest'anno, oltre alla presenza di compagnie storiche come quella dei pupi di Mimmo Cuticchio, andrà in scena anche lo spettacolo nato dall'incontro tra lo scrittore Michele D'Ignazio e il burattinaio Angelo Aiello, che hanno trasformato la storia di Lapo in un'esperienza ricca di emozioni e sorprese!
Narrata direttamente dall'autore e resa speciale dai burattini realizzati e animati da Angelo Aiello, i quali, con modi esilaranti, buffi e coinvolgenti, interagiscono con i ragazzi e rendono la rappresentazione fonte di partecipazione e ispirazione. La musica dal vivo è eseguita dalla violoncellista Rachel Icenogle.
"È stato un lungo cammino iniziato nel 2015: più di 600 repliche nelle scuole, nei teatri e nei festival, ma ancora ci aspettano tante soprese" afferma Michele D'Ignazio.

"Quella dei burattini è un'arte meravigliosa, che appassiona i piccoli e sorprende anche i grandi! La mia è quasi una danza - rivela Angelo Aiello – osservo da una prospettiva diversa i burattini che ho realizzato. Li scruto dal basso, mentre il mio sguardo è rivolto verso l'alto. Rido con loro, ballo con loro, parlo con loro."
L'appuntamento sarà duplice: la mattina del 28 al teatro comunale di Gambettola ci saranno gli spettacoli riservati alle scuole. Il pomeriggio invece lo spettacolo andrà in scena nella piazza di Longiano.
Saranno comunque tanti gli spettacoli in giro per l'Italia, dalla punta dello stivale fino alla storica libreria dei ragazzi di Milano, il 29 settembre alle 17,30. Previste alcune date anche per il nuovo spettacolo che Michele D'Ignazio porta in scena con l'artista Gianluca Salamone. Uno spettacolo fatto di luci e disegni, che prendono vita su una lavagna luminosa, si animano, seguono le linee sinuose del racconto e sono capaci di incantare la vista di ogni spettatore.
Video: https://youtu.be/1ZEDdP0O_10
Infine, Michele D'Ignazio parteciperà dal 3 all'11 ottobre al festival "Tuttestorie", che si tiene ogni ottobre a Cagliari, una delle rassegne più importanti nell'ambito della letteratura per ragazzi che quest'anno ha come tema quello dei desideri. E i libri che compongono la trilogia di "Storia di una matita" sono inzuppati di sogni e desideri: si mescolano, si intrecciano, si rincorrono. I sogni di Lapo, il protagonista delle storie, a volte sono semi, da coltivare con cura e con amore, fino a farli diventare degli alberi dai frutti inaspettati. Altre volte sono degli oggetti. Eh sì, perché tutto inizia con un oggetto importante e particolare: la matita.