Fronte del Palco
 

I virtuosismi di Gegé Telesforo conquistano il pubblico del "Settembre Rendese"

Un concerto da tutto esaurito ha riempito, ieri, la storica piazza degli Eroi, nella parte vecchia di Rende, conquistando l'affezionatissimo pubblico del Settembre Rendese, alla sua 52^ edizione. Sul palco della kermesse l'ultimo dei big previsti nel cartellone dedicato alla musica e agli eventi di qualità: Gegé Telesforo,lo straordinario performer del jazz italiano, accompagnato da musicisti d'eccezione. Con lui sul palco Alfonso Deidda (sassofoni, flauto, voce), Seby Burgio (pianoforte e tastiere), "Fratello" Joseph Bassi (contrabbasso), Dario Panza (batteria). Il concept, ispirato alle note sonorità del cantante, ha riguardato un repertorio tratto dai cd "NuJoy", "SoCool" e dal "TheBest". Il concerto di ieri si è aggiunto al numero incredibile di tappe musicali che fanno di Telesforo un vero e proprio ambasciatore dell'arte e della cultura italiana nel mondo.

Grande successo anche per Manolo Muoio in "Rock Oedipus", lo spettacolo rock sulla storia di Edipo prodotto da Teatro RossoSimona. L'attore, cantante e regista calabrese, si è cimentato in una notevole prova fisica e canora portando in scena un' originale rivisitazione del mito, "un lavoro in cui la mitologia greca viene riletta con la violenza elettrica di una Stratocaster". Un esperimento certamente non facile da capire, forse destinato a una nicchia di pubblico, ma certamente ambizioso. Il performer ha interpretato l'ansia e il delirio di un antieroe rock, accompagnando la recitazione al canto. Un musical veramente sui generis, reso tale anche dal live di Luca Pietramala, in cui sono stati "riesumati" noti brani della tradizione rock siglati Doors, Velvet Underground, Bowie, Stooges; brani ispirati oltre che alle opere di Sofocle, Eschilo, anche a Eliot, Brecht, Deleuze e Guattari. Muoio è reduce da una tournée negli Stati Uniti: a New York ha rappresentato il suo lavoro ospite presso In Scena.

Da oggi comincia, invece, il conto alla rovescia per l'ultima settimana del Settembre Rendese 2017. La manifestazione è diretta da Marco Verteramo con la collaborazione dell'amministrazione comunale di Rende, Enzo Naccarato e Francesco Donato. Gli appuntamenti sono numerosi e dislocati nei diversi punti della cittadina, compreso il suo cuore pulsante, cioè, il centro storico. Oggi e domani il Trofeo Nazionale "Pizza Eccellenza d'Italia" in via Marco Polo dalle 18.30. Ancora arte con gli allestimenti al Museo del Presente di "Geni Comuni" a cura di LLP eventi (27 settembre ore 19) e dei Futuristi Calabresi con i prof. Adrian Lyttelton e Vittorio Cappelli(28 settembre ore 17.30). Immancabili, infine, gli appuntamenti con altri protagonisti del pop e del cantautorato: il 26 settembre i due concerti di Indie Project (Saporito di Rende ore 21) e Nestore Verre (Castello ore 21); il 27 settembre in piazza Santo Sergio Bashkim alle 21; sempre alle 21 il 28 settembre "Banda Destino Zero" con un tributo a Ligabue (il cocerto sarà a Santo Stefano); ancora musica domenica 1 ottobre alle 21 con Taranta Sound. Il concerto in piazza degli eroi chiuderà definitivamente la manifestazione. Tra i restanti eventi collaterali la Notte dei ricercatori all'Unical (venerdì 29 settembre alle 20.30) e il convegno "Arte e psicologia: la resilienza come ponte tra cultura e benessere" (sabato 30 settembre alle 10 e alle 17 al Museo del Presente).