Fronte del Palco
 

Cosenza, giovedì a Villa Rendano il teatro di Saverio La Ruina "Italianesi"

Giovedì 20 luglio ore 21.00 quarto appuntamento "Sere d'estate a Villa Rendano", con il teatro.
Saverio La Ruina è un autore/attore celebrato in Italia e all'estero. Dopo anni di lavoro con la sua compagnia, Scena Verticale di Castrovillari, alfiere teatrale di un Sud che diventa protagonista, crea un modello di anti-teatro-narrazione dando vita a personaggi solo apparentemente vinti dalle costrizioni sociali. Così come in "Dissonorata" e "La Borto", anche nel suo "Italianesi", rende omaggio a figure sopraffatte dalla Storia e abusate dalla vita, che riescono tuttavia a esprimere la loro visione del mondo e incarnano senza alcuna retorica i propri tumulti interiori e il proprio, drammatico, vissuto. Ispirato a storie vere, quella di circa un migliaio di figli di italiani internati in Albania, loro terra natale, rei di essere nemici del regime salito al potere dopo la fine della seconda guerra mondiale. Persone che vissero segregate con il mito dell'Italia. Albanesi ma figli di italiani che, quando finalmente dopo 40 anni rientrarono in patria, furono bollati come stranieri e discriminati. Nella scrittura di La Ruina, che utilizza a piene mani il serbatoio infinito del vernacolo calabro-lucano, il protagonista, Tonino, conduce lo spettatore attraverso le distese infinite ed amare del pregiudizio e della colpevolizzazione, restituite con uno sguardo che oscilla sempre dal riso al pianto, riuscendo ad andare oltre le barriere linguistiche.
Saverio La Ruina è uno degli artisti più premiati degli ultimi anni, drammaturgo, attore e regista, ha fondato e dirige il più importante festival teatrale del sud Italia, "Primavera dei Teatri".

Con la possibilità di visitare la mostra "L'età dell'Eleganza" al suo interno, prima e dopo lo spettacolo; ampio parcheggio privato.

Biglietti in vendita presso l'agenzia INPRIMAFILA e a Villa Rendano. Costo 10,00 euro.