Fronte del Palco
 

Amantea (Cs), il 26 marzo al Campus Tonnara l'Orchestra Filarmonica della Calabria diretta da Filippo Arlia

Filippo Arlia torna alla guida dell'Orchestra Filarmonica della Calabria, con uno dei capisaldi della letteratura sinfonica del Novecento russo, la Sinfonia "Leningrado" di Dimitri Shostakovich, certamente una delle più belle "Settime" dell'intero repertorio.

Dmitrij Shostakovich compose la Sinfonia n.7 in Do maggiore op. 60 nel 1941, durante l'assedio della città di Leningrado durato 842 giorni. In questa atmosfera nasce il progetto di una nuova sinfonia da dedicare alle vicissitudini della sua città. La Settima è senza dubbio la più monumentale, magniloquente e popolare sinfonia di Shostakovich, diventata il simbolo della resistenza sovietica all'aggressione nazista.

L'orchestra sarà diretta dal M° Filippo Arlia, particolarmente dotato per la letteratura sinfonica del XX secolo, ha già nel suo repertorio alcune delle pagine più significative di I. Stravinsky, A. Scrjabin, S. Rachmaninov, M. Mussorgski, G. Gershwin, A. Dvorak, G. Mahler, D. Schostakovic, G. Holst.

Ha tenuto più di 300 concerti come solista e direttore in Italia, Romania, Lituania, Germania, Portogallo, Turchia, Russia, Tunisia, Nuova Zelanda, Messico, Stati Uniti, Israele, Inghilterra, Francia, Egitto e molti altri ancora. Ha già diretto orchestre dal prestigio storico, tra cui l'Orchestra De Tineret di Cluj, la Cukurova State Symphony Orchestra di Adana, l'Orchestra Filarmonica "M. Jora" di Bacau, la Pacific Symphony Orchestra di Vladivostok, l'Orchestra Sinfonica di Sanremo, l'Orkestra Akademik Baskent di Ankara, l'Orchestra Filarmonica Toscanini di Parma, la Haifa Symphony Orchestra, la Cairo Symphony Orchestra, la South Czech Philarmonic, la Odessa Philarmonic Orchestra, la Hungarian National Symphony Orchestra.

Un evento, questo al Campus di Amantea, non solo di elevato spessore artistico ma di particolare significato storico e morale, che rientra all''interno del cartellone del Festival del Mediterraneo promosso dal Conservatorio Tchaikovsky di Nocera Terinese, che sottolinea il costante impegno del suo direttore artistico nel voler promuovere e diffondere all'interno della nostra regione capolavori sinfonici di tale portata.

Ticket Intero 10 euro - Ridotto 7 Euro