Fronte del Palco
 

Reggio, l’11 gennaio al teatro Cilea va in scena “L’Alvaro”

' alt="http://www.lasicilia.it/resizer/670/442/true/GN4_DAT_8841100.jpg--enrico_guarneri___l_avaro__doc.jpg" v:shapes="_x0000_s1026"> L'Avaro interpretato da Enrico Guarneri è il terzo appuntamento della stagione teatrale "Le maschere e i volti ..." promossa da ABC Produzioni in collaborazione con Polis Cultura e patrocinata dal Comune di Reggio Calabria e dal Consiglio Regionale della Calabria.

L'appuntamento è al teatro Cilea l'11 gennaio alle ore 21.

L'istrionico attore catanese Enrico Guarneri è il protagonista de "L'Avaro", nella nuova e scoppiettante riscrittura firmata ABC Produzioni.

Il regista Antonello Capodici, ispirandosi al testo del grande commediografo francese, è riuscito nel difficile compito di restituire un 'nuovo' Arpagone, più moderno e quasi contemporaneo. Si ride, ovviamente. E anche tanto. In un crescendo di gag, 'calembours', situazioni fisiche e 'non-sense' che punteggiano, senza sosta, i due atti dello spettacolo. Capodici, con un giocosa e bulimica variazione sul tema delle nevrosi umane, preme forte sul pedale del divertimento. Un aspetto preponderante anche nel prototipo che ispirò l'originale seicentesco. Come nell'opera del commediografo latino, il timore del protagonista di essere derubato e, in seguito, la consapevolezza del furto subito, offrono l'innesco a un'infinità di situazioni comiche.

Al fianco di Enrico Guarneri (Arpagone) troviamo Patrizia Pellegrino, più volte, dal 2010 ad oggi, affiatata compagna di scena. La sua Frosina è un'abile truffatrice bagnata in 'salsa partenopea', una sorta di 'maitresse' descritta con il linguaggio di De Simone. In scena ci saranno anche Vincenzo Volo (Freccia), Ilenia Maccarrone (Elisa), Rosario Marco Amato (Valerio), Giovanni Arezzo (Cleante), Pietro Barbaro (Don Anselmo), Ciccio Abela (Cuoco), Doriana Nobile (Marianna) e lo stesso regista Antonello Capodici (Commissario).

I costumi sono di Riccardo Cappello, mentre la scenografia di Salvo Mangiagli, con girevoli e carrelli che viaggiano e ruotano a vista, assecondando il ritmo vertiginoso dello spettacolo.