Fronte del Palco
 

La cantastorie calabrese Prestia a Firenze e a Roma

Sabato 12 gennaio Francesca Prestia si esibirà presso l'Istituto di Istruzione Superiore "Leonardo da Vinci" di Firenze nel corso dell'incontro "A scuola si parla di mafie" a cui parteciperà Marisa Garofalo, sorella della testimone di giustizia Lea uccisa nel 2009 dalla 'ndrangheta. "La ballata di Lea", scritta per ricordare la tragedia di una donna che ha pagato con la vita la ribellione alle logiche mafiose, ha fatto il giro del mondo: «L'ho composta di getto - dice Francesca Prestia - quando ancora nessuno conosceva Lea. Eravamo all'inizio del processo e della battaglia condotta da Denise. La cantai per la prima volta davanti al primo magistrato a cui Lea aveva chiesto aiuto e poi il primo maggio con le donne della Cgil con Susanna Camusso e da lì è stato un crescendo, compresa l'apertura della manifestazione Se non ora quando».

Lunedì 14 gennaio la cantastorie sarà a Roma, al Jardin d'Hiver di Crowne Plaza St.Peters, per la presentazione del libro "Quale giustizia? – Esperienze e riflessioni di un giudice" (edito da Giappichelli) del magistrato Michele Leoni, presidente della Corte di Assise di Bologna e docente di Psicologia giuridica all'Università di Bologna. Nel romanzo, in concorso al premio letterario giuridico IUSARTE LIBRI, Leoni ripercorre la sua carriera iniziata nella Locride e delinea il confine tra il diritto e la morale, la compassione e la legge, la fragilità dell'uomo-giudice e la drammaticità dell'essere giudicato. Dialogheranno con l'autore: il sostituto procuratore aggiunto del Tribunale di Roma dott. Antonello Racanelli, il direttore della Scuola di professioni legali dell'Università Federico II di Napoli Antonio Palma, l'ex presidente del Tribunale delle Imprese di Roma Tommaso Marvasi, il presidente A.N.A. ME.F. Lucilla Anastasio, il presidente della Camera penale di Roma Cesare Placanica. Concluderanno il presidente di IUSgustando Antonella Sotira e il magistrato scrittore Angelo Martinelli.