Domani a Motta Santa Lucia (Cz) presentazione del libro “Il Prefetto e i Briganti”

La complessità degli eventi che scaturirono dopo l'Unità d'Italia coinvolge gli studiosi del fenomeno in una ricerca e in un dibattito costante, la cui comprensione degli eventi resta ancora non del tutto chiarita. Giorno 7 dicembre alle ore 17, per tentare di far chiarezza sul tema, presso la sala consiliare del Comune di Motta Santa Lucia (Cz), verrà presentato il lavoro "Il Prefetto e i Briganti" edito da Mondadori/Le Monnier di Giuseppe Ferraro, membro del direttivo ICSAIC e dottore di ricerca presso l'Università di San Marino, nonché presidente dell'Istituto di Storia del Risorgimento Italiano Comitato provinciale di Cosenza. Introdurrà, con una riflessione sull'opera, Ezio Arcuri, a seguire vi sarà l'intervento dell'Autore che aprirà il dibattito con i convenuti.

L'evento è organizzato dalla proloco di Motta Santa Lucia, la cui socia, Elena Mancuso, porgerà i saluti di benvenuto all'Autore e al pubblico presente.
Il volume ha avuto numerosi riconoscimenti e premi come: "Spadolini-Nuova Antologia" a Firenze, "P.P. D'Attorre" a Ravenna, "Troccoli Magna Graecia" e "Amaro Silano" in Calabria, la menzione speciale al premio "Sele d'oro", ed è stata tra le cinque finaliste nazionali dell'Opera prima SISSCO nel 2017.

Giuseppe Ferraro (Longobucco, 1985), è professore di Filosofia e storia, dottore di ricerca presso l'Università degli studi della Repubblica di San Marino, e collabora con l'Università della Calabria e l'Università per stranieri di Reggio Calabria. È membro del comitato scientifico dell'Istituto calabrese per la storia dell'antifascismo e dell'Italia contemporanea (ICSAIC), dove è anche responsabile della sezione scuola e didattica, e deputato di Storia patria per la Calabria. Fa parte della redazione della rivista «Giornale di Storia contemporanea» e il «Pensiero storico»; dal 2018 anche del Centro studi "Paolo Prodi" per la Storia costituzionale (Università di Bologna). Le sue ricerche hanno ricevuto importanti riconoscimenti e premi. Ha pubblicato lavori sulla questione unitaria italiana, il brigantaggio, classi dirigenti liberali, la Prima guerra mondiale, il fascismo, le guerre coloniali, gli internati militari (IMI) e la Resistenza. Collabora con il Dizionario biografico degli italiani della Treccani e con l'enciclopedia "1914-1918 online International Encyclopedia of the First World War", su percorsi didattici e questioni relative alla formazione docenti durante la fase del TFA. Attualmente è presidente dell'Istituto per la storia del Risorgimento Italiano-Comitato Provinciale di Cosenza.

Creato Venerdì, 06 Dicembre 2019 16:01