Crotone
 

Inchiesta gestione piscina comunale di Crotone, annullato divieto di dimora per dirigente dei Lavori pubblici

Il Tribunale del riesame di Catanzaro ha annullato la misura cautelare del divieto di dimora che era stata emessa a carico dell'ing. Giuseppe Germinara, dirigente del settore Lavori pubblici del Comune di Crotone, nell'ambito dell'inchiesta sull'affidamento ad un consorzio sportivo privato della gestione della piscina comunale. La decisione e' stata presa in accoglimento del ricorso contro il provvedimento emesso dal Gip di Crotone, su richiesta della Procura della Repubblica, presentato dai difensori di Germinara, gli avvocati Nicola Rendace e Mario Germinara, che, in una nota, si dicono "certi della totale estraneita' all'ipotesi di reato contestata" del loro assistito.

Nell'inchiesta sull'affidamento della piscina comunale era rimasto coinvolto anche il sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, destinatario anche lui di un divieto di dimora successivamente revocato. Pugliese si era poi dimesso dalla carica per avere la possibilita' di difendersi "da semplice cittadino, certo di qual e' la verita'" dalle accuse che gli vengono contestate.