Crotone
 

Crotone, inaugurata la mostra "Frammenti di storia, l'Italia attraverso le impronte, le immagini e i sopralluoghi della Polizia scientifica"

Il questore di Crotone Massimo Gambino ha inaugurato oggi la mostra 'Frammenti di storia, l'Italia attraverso le impronte, le immagini e i sopralluoghi della Polizia scientifica" che restera' aperta al Museo Pitagora fino al prossimo venerdi' 25 ottobre. Si tratta di un viaggio nel tempo attraverso alcuni dei fatti di cronaca piu' importanti del nostro paese e del nostro territorio. "Ho voluto fortemente portare qui questo allestimento - ha detto Gambino - perche' e' un'occasione per far conoscere quello che e' la polizia scientifica, un'eccellenza a livello internazionale, e perche' il territorio ha bisogno di momenti come questo per capire che le forze di polizia non fanno solo repressione, ma anche prevenzione".

Sui diversi ambiti d'azione della polizia scientifica si sono soffermati il direttore centrale della Polizia scientifica Luigi Rinella e il direttore centrale dell'Anticrimine Francesco Messina: "Quella della polizia scientifica e' una struttura d'eccellenza ed in costante aggiornamento tecnologico che costituisce un punto di riferimento per le investigazioni. Tuttavia - ha fatto notare Messina - oltre che nell'ambito della polizia giudiziaria, operiamo nel settore dell'identificazione, specie in territori come Crotone che sono interessati dai fenomeni di immigrazione clandestina". Negli spazi espositivi, allestiti con numerosi pannelli fotografici e teche, sono mostrate immagini relative a fatti che hanno segnato la storia del nostro Paese (stragi, omicidi, catastrofi naturali, personaggi ed eventi diversi). Si potranno apprezzare immagini storiche come i cartellini del fotosegnalamento di Benito Mussolini e di Sandro Pertini, le immagini della strage di Capaci, degli attentati ai giudici Livatino e al commissario Boris Giuliano. Uno spazio della mostra e' dedicato anche agli eventi calabresi e crotonesi in particolare come la strage ai campetti di Margherita, l'omicidio di Giuseppe Parretta, gli sbarchi dei migranti.