Crotone
 

Cotronei: Giunta approva Piano Triennale delle Opere Pubbliche

Dalla sicurezza dell'edilizia scolastica e, quindi, la garanzia del diritto allo studio fino al considerevole impegno nel sociale che fa della Città dell'Idroelettrico un riferimento regionale nelle politiche del welfare locale. Dall'attenzione alla tutela e fruizione sostenibile del patrimonio ambientale quale risorsa strategica di sviluppo fino alle politiche di risanamento finanziario e di razionalizzazione della spesa, a partire dal risparmio energetico. Dalla politiche per i turismi alla valorizzazione dei marcatori identitari distintivi del territorio. – Restano, questi, i metodi, i contenuti e gli obiettivi di governo dell'Esecutivo che nei giorni scorsi ha approvato il PROGRAMMA TRIENNALE DELLE OPERE PUBBLICHE 2019-2021 e l'elenco annuale dei lavori da realizzare nel 2019.

A darne notizia è il Sindaco di Cotronei Nicola Belcastro precisando che in esso sono previsti gli investimenti che l'Amministrazione Comunale dovrà effettuare, anche attraverso i numerosi finanziamenti ricercarti, richiesti ed ottenuti nel corso degli anni precedenti e per i quali è in corso l'iter burocratico o di progettazione. – Preziose ed importanti risorse extra bilancio intercettate e destinate allo sviluppo infrastrutturale, eco-sostenibile e dei servizi della comunità locale per i quali il Primo Cittadino sottolinea ancora una volta la sensibilità dimostrata dalla Regione Calabria che a nome della Giunta egli ringrazia per la sensibilità e l'attenzione a tutto il territorio.

Tra i diversi tasselli proposti in questi anni – precisa il Sindaco – ne resta però uno in particolare sul quale confidiamo di continuare con la Regione Calabria il dialogo proficuo preservato fino ad oggi: ovvero la richiesta di finanziamento del progetto finalizzato a consegnare al patrimonio pubblico gli impianti ed il complesso sciistico della Sila Crotonese.

Dai progetti già in fase avanzata o in fase di progettazione esecutiva o di procedure di gara, come la realizzazione del complesso termale Magna Graecia e la realizzazione dei 12 appartamenti di edilizia sociale fino alla manutenzione straordinaria ed al ripristino delle strade interpoderali a servizio delle aziende agricole, zootecniche e dell'agroalimentare per un importo complessivo di 250 MILA EURO. – Dal potenziamento dell'impianto di depurazione in Località CONA con la realizzazione della rete fognaria nelle zone ad oggi non servite di Trepidò (per un investimento di 4 milioni 485 mila euro) fino all'adeguamento strutturale dell'edificio scolastico della scuola elementare (per un investimento di 5,2 MILIONI) e della scuola media (per un importo di 1 MILIONE e 100 MILA euro). Dalla realizzazione di un palazzetto dello sport (finanziato per 1 milione e 140 mila euro) ai lavori di riqualificazione e di recupero urbano nel quartiere Piano Zingari (300 mila euro). – Sono, questi, alcuni dei più importanti interventi contenuti del Piano approvato dalla Giunta Municipale.

Sono previsti, inoltre, altri interventi per i quali sono stati presentati i relativi progetti: 1 milione e 350 mila euro per un lungolago attrezzato sul lago Ampollino; 1 milione e 600 mila per la riqualificazione e la valorizzazione dell'itinerario culturale e dell'energia nel centro storico. Ed ancora: la realizzazione di un impianto geotermico (per un importo di 840 mila euro); di un'area avventura nell'Ampollino Park (per 1 MLN); di un percorso pedonale lungo la Starda Provinciale 61 (per 595 mila euro); di un centro di aggregazione giovanile (per un importo di 680 mila euro); il recupero, la riqualificazione ed il completamento del centro diurno per anziani in località Trepidò (per 1 MLN). – Tra le opere, infine, inserite nel Piano Triennale vi sono anche la realizzazione del parco fluviale alta Valle del Neto (1,5 milioni) e l'ampliamento del cimitero comunale (500 mila euro).