Crotone
 

Clonavano targhe e documenti: i nomi degli arrestati. Indagato anche funzionario della Motorizzazione di Crotone

conferenza kr cc"Abbiamo messo un altro tassello nell'attivita' di repressione che svolgiamo in silenzio, bloccando con un lavoro lusinghiero e paziente un gruppo ramificato. In questa vicenda c'e' stata molta leggerezza negli uffici della motorizzazione di Crotone, dove si facevano passare pratiche non complete di tutti i documenti". Lo ha detto il procuratore della Repubblica di Crotone, Giuseppe Capoccia, incontrando con i giornalisti a cui e' stato illustrato l'esito dell'operazione "Clone" condotta dalla Compagnia dei carabinieri di Ciro' Marina contro un'organizzazione criminale che gestiva un traffico di automobili rubate, di cui venivano clonate targhe e libretti di circolazione. Operazione che ha portato all'arresto di sei persone. Gli arresti sono stati fatti in esecuzione di un'ordinanza di misura cautelare in carcere emessa dal gip di Crotone, Romina Rizzo, su richiesta della Procura della Repubblica. I sei arrestati sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere, riciclaggio e autoriciclaggio. Tra i 12 indagati, secondo quanto si e' appreso nel corso della conferenza stampa, c'e' un funzionario della Motorizzazione civile di Crotone. Secondo quanto e' emerso dall'indagine, coordinata dal sostituto procuratore Alfredo Manca, l'organizzazione criminale avrebbe rigenerato auto rubate in Italia clonandole con l'utilizzo di documenti di vetture normalmente circolanti in Spagna.

Il colonnello Alessandro Colella, comandante provinciale dei carabiunieri di Crotone ha elogiato il lavoro svolto dalla Compagnia di Ciro' Marina e dal sostituto procuratore Manca "che hanno svolto - ha detto - un lavoro di ricostruzione della filiera del riciclaggio di auto rubate, consultando un fiume di informazioni. E' grazie a questo che abbiamo chiuso il cerchio sull'organizzazione criminale che aveva la propria base a Ciro' Marina". "Le auto - ha spiegato, da parte sua, il capitano Alessandro Epifanio, comandante della Compagnia di Ciro' Marina dei carabinieri - erano rubate ed elaborate in Campania, dove avveniva la modifica del telaio, ma l'associazione che provvedeva alla clonazione delle vetture e' tutta crotonese". Le persone arrestate sono Antonio Anania, di 46 anni; Mario Filippelli (43); Salvatore Papaianni (44); Francesco Maietta (39); Franco Donato Farace (64) e Lino Farace (44).