Crotone
 

Demoliti nel Crotonese due chioschi del clan Giglio

carabinieri500 010217Due chioschi stati sequestrati nello scorso mese di gennaio nell'ambito dell'operazione antimafia "Stige" sono stati demoliti questa mattina a Strongoli, in provincia di Crotone.

I due manufatti sono riconducibili alla cosca della 'Ndrangheta dei Giglio.

L'operazione "Stige" aveva portato alla luce lo strapotere della cosca Farao-Marincola di Ciro' e delle altre organizzazioni ad essa affiliate con pesanti infiltrazioni in diverse amministrazioni comunali del crotonese.

Le operazioni di demolizione, iniziate alle prime ore del mattino e concluse qualche ora dopo alla presenza del commissario straordinario del Comune di Strongoli, Umberto Pio Campini, e dei Carabinieri, sono state coordinate dagli amministratori giudiziari ai quali e' stata affidata la gestione dei beni riconducibili alla famiglia Giglio dopo i sequestri disposti dalla Procura distrettuale antimafia. Le due strutture abbattute si trovavano rispettivamente nel centro di Strongoli e sul lungomare della frazione Marina del centro.