Crotone
 

Crotone, manifestazione a difesa dell'aeroporto: "Prorogare voli oltre 31 ottobre"

crotone aeroportonuova500"Oggi vediamo ancora una volta che il gestore dell'aeroporto ci ignora. Questa cosa è gravissima". Lo hanno affermato i componenti del "Comitato cittadino aeroporto Crotone" al termine del sit in svoltosi davanti allo scalo Sant'Anna per chiedere il prosieguo dei voli oltre il 31 ottobre, data fino alla quale sono stati assicurati.

I manifestanti si sono detti insoddisfatti per l'assenza di Sacal e di gran parte dei sindaci del territorio: hanno partecipato solo i primi cittadini di Crotone, Ugo Pugliese, e Casabona, Natale Carvello. "La Calabria - hanno detto i componenti del comitato - non è tutta uguale. In questa provincia non c'è niente. Dobbiamo prendere il problema di petto e portarlo in tutti i tavoli istituzionali, trovando le soluzioni. Va benissimo se stanno lavorando sulla ferrovia, ma fin quando le altre infrastrutture non funzionano ci devono garantire almeno l'apertura dell'aeroporto. Non possiamo volare a singhiozzo e quando lo decidono loro. Va fatto un piano industriale come si deve, perché questo territorio ha diritto ad un futuro migliore". Per il sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, "c'è bisogno di lavorare tutti insieme e di portare avanti questa battaglia uniti. Registro, però, ancora una volta la totale assenza dei crotonesi, sembra che i problemi volino sulla testa degli altri e non li riguardino. I Comuni hanno versato un contributo di 1,40 euro a cittadino per sostenere questa prima fase e lo faremo di nuovo, se necessario, purché si abbia un progetto finale con la continuità volativa e non la fine dei voli al 31 ottobre. Queste sono le garanzie minime che chiediamo, oltre ad un business plan da novembre a marzo. Allora potremo pensare ad un altro contributo". Presente anche la deputata del M5s Elisabetta Barbuto che ha sottolineato l'importanza dell'interlocuzione con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli. "Già da tempo - ha detto Barbuto - ho avuto modo di interloquire con il ministro, evidenziandogli i disagi che vive il cittadino di questo territorio relativi al sistema infrastrutturale. Ha dato disponibilità a settembre per venire di persona a verificarli". Barbuto ha inoltre detto di aver "fatto pervenire, non solo a Toninelli, ma anche ai ministri per lo Sviluppo economico, Beni culturali e del Mezzogiorno, un dossier specifico sull'aeroporto proprio perché c'è la reale intenzione da parte mia e del Governo di risolvere le situazioni drammatiche della nostra zona".