Crotone
 

Crotone, l'ultimo viaggio delle navi della Marina Militare "Aviere" ed "Euro"

E' Crotone l'ultimo porto nel viaggio delle navi della Marina Militare "Aviere" ed "Euro". Il pattugliatore e la fregata hanno attraccato prima del loro ultimo scalo a Taranto dove ci sarà il definitivo ammaina bandiera prima della dismissione. Nel loro ultimo viaggio - partito da La Spezia il 24 giugno e che ha toccato i porti di Salerno e Reggio Calabria - il pattugliatore di squadra Aviere, al comando del capitano di fregata Bruno Viafora, e la fregata Euro, al comando del capitano di fregata Nicolò Pisani, hanno ospitato gli allievi del secondo corso della Scuola navale militare "Francesco Morosini" di Venezia alla loro prima esperienza d'imbarco. Le due navi una volta dismesse e depotenziate potranno essere utilizzate da altre marine militari minori come è accaduto per altre unità. Lo Stato italiano potrà infatti venderle. A Crotone "Aviere" e "Euro" sosteranno sino al 13 luglio e potranno essere visitate dai cittadini oggi e domani dalle 10 alle 12 e dalle 15:30 alle 18:30.

"Aviere" ha 26 anni di servizio durante i quali ha percorso 401.000 miglia pari a venti volte la circonferenza dell'equatore terrestre. E' stato impegnato in operazioni internazionali come Enduring Freedom durante la seconda guerra del Golfo, Unifil in Libano e Active Endeavour per il pattugliamento dei mari contro il terrorismo. "Euro" è un po' più 'vecchiotta' con 35 anni di servizio e 750 mila miglia nautiche percorse (35 volte l'equatore). E' una fregata antisommergibile varata nel 1984 con tecnologie ancora oggi attuali. Tra le altre attività la 'Euro' ha anche scortato lo Yacht reale "Britannia" con a bordo la Principessa Diana e il principe Carlo. "Staccarsi da una nave - ha detto il capitano di fregata Bruno Viafora - lascia un po' di tristezza. Mi ha fatto piacere essere approdato a CROTONE che è una delle città che abbiamo sempre visto dal mare e che oggi saluta queste due unità che hanno protetto le nostre coste per tutti questi anni". Ancora più emozionante sarà per il capitano di fregata Nicolò Pisani che sulla Euro, della quale oggi è comandante, ha iniziato il suo servizio in Marina: "Sicuramente è un momento emozionante significativo ma è necessario che prosegua l'ammodernamento tecnologico della Marina Militare con le nuove unità che sono in costruzione". Alla conferenza ha preso parte anche il Capitano di corvetta Corrado Rocca della scuola navale Morosini che spiegato come funziona l'istituto veneto.