Crotone
 

Nuovo atto intimidatorio contro sindacalista della Cgil nel Crotonese

Agricoluranuova 2Nuovo atto intimidatorio a Petilia Policastro, nel Crotonese, nei confronti del sindacalista della Cgil Santino Scalise, nella cui azienda agricola ignoti, durante la notte scorsa, hanno tagliato numerose piante di fico.

Scalise, secondo quanto riporta l'Agi,  che è anche consigliere del Consorzio di bonifica ed e' stato assessore provinciale, alle ultime elezioni amministrative di Petilia Policastro si era candidato a consigliere comunale con la lista "Piu' Petilia", ma non e' stato eletto. Candidatura alla quale l'imprenditore agricolo, che con la famiglia gestisce un'azienda impegnata prevalentemente nella lavorazione delle castagne, aveva deciso di rinunciare proprio per aver subito un'altra intimidazione: il taglio di numerose piante di ulivo.

Negli ultimi mesi sono stati numerosi gli atti intimidatori di questo tipo avvenuti a Petilia Policastro; tra le vittime anche il sindaco della cittadina, Amedeo Nicolazzi, rieletto alle amministratiove della scorsa settimana, al quale sono state tagliate 70 piante di ulivo.