Crotone
 

Crotone, Comitato “Vogliamo il Marrelli Hospital” esulta: “Finalmente accreditata la Radiodiagnostica”

"Un altro round è stato finalmente affrontato, e "Fare un altro round quando pensi di non farcela – come disse in un suo celebre film Rocky Balboa - è una cosa che potrebbe cambiarti la vita".

Per il comitato, ma riteniamo anche per molti cittadini della nostra Calabria, da giovedì 18 ottobre qualcosa è cambiato in maniera positiva.

E così, dopo 48 ore di riunioni estenuanti avvenute negli ultimi due giorni, sit-in presso gli uffici della sanità regionale e manifestazioni e scioperi, il Commissario alla Sanità Scura, ha apposto la firma finale sul decreto che integra l'accreditamento del Marrelli Hospital. Ciò consente ai pazienti crotonesi e calabresi di accedere alle prestazioni di radiodiagnostica, in convenzione con il sistema sanitario nazionale, e dunque con una semplice ricetta medica.

Un risultato atteso da oltre 20 mesi e che solo nelle ultime settimane, grazie al lavoro di squadra fatto con tutte le istituzioni locali e regionali, si è riusciti a portare a termine.

Un'accelerazione importante è stata impressa dal Prefetto Di Stani che ha coordinato il tavolo di crisi richiesto dai lavoratori dell'azienda, al quale avevano partecipato i sindacati Cgil, Cisl e Uil e Confindustria in rappresentanza dell'azienda, e proprio grazie alla sua continua presenza sul problema ha tenuto viva l'attenzione di tutti gli attori coinvolti. Un ringraziamento va a coloro che ci sono stati vicini e ci hanno supportato in questi lunghi mesi. Tra questi il Presidente Oliverio, il Sindaco di Crotone Pugliese, i sindaci della Provincia di Crotone e la consigliera Sculco, unica rappresentante politica crotonese che ha sempre avuto la sensibilità di stare al fianco dei lavoratori e dell'impresa.

Da domani presso la struttura Radiology del Marrelli Hospital, saremo ben contenti di accogliere i pazienti ed effettuare Tac e Risonanza Magnetica con ricetta medica e soprattutto, noi collaboratori, dopo due mesi di sosta potremo riprendere almeno "in piccola parte" l'attività lavorativa.

Restiamo fiduciosi per il prosieguo dell'iter burocratico, in attesa adesso di ciò che il territorio aspetta con maggiore ansia ed interesse, ovvero l'accreditamento della radioterapia, di cui, a Crotone c'è grande necessità". Lo afferma il Comitato "Vogliamo il Marrelli Hospital".