Crotone
 

Aeroporti, il sindaco di Crotone: "Accelerare procedure riapertura"

Ho preso atto della volontà specifica del Ministero delle Infrastrutture, espressa, nella riunione di ieri a Roma, attraverso le parole del viceministro Nencini dell'intenzione di accelerare le procedure affinché si aggiudichi la gestione dello scalo dell'aeroporto di Crotone per salvaguardare la stagione estiva". E' quanto afferma, in una nota, il sindaco di Crotone, Ugo Pugliese. "Così come ho preso atto - prosegue - dell' aggiudicazione a Sacal, anche se in forma provvisoria, del bando Enac. Che Crotone tornasse a volare e lo facesse nel minor tempo possibile, era, ovviamente, lo stesso intendimento con il quale mi sono presentato al tavolo ministeriale, affinché si trovasse una linea comune per restituire non solo a Crotone ma a tutta la popolazione della fascia ionica una infrastruttura fondamentale, la cui importanza va al di là della sola stagione estiva perché rappresenta l'unica fonte di collegamento con il resto del paese. E' una linea che affermo da tempo e più volte ribadita anche in sede di precedenti tavoli ministeriali. Per quanto riguarda la posizione del Comune di Crotone è chiara da tempo. Un sindaco ha diritto-dovere di tutelare in ogni sede il suo territorio. Con questo spirito sto affrontando la delicata questione che riguarda l'aeroporto di Crotone, nel rispetto degli interessi dei cittadini". "Un percorso - sostiene ancora Pugliese - che abbiamo sempre preteso fosse contraddistinto da criteri di trasparenza nel rispetto delle norme e finalizzato alla ripresa della funzionalità dell'aeroporto di Crotone. Criteri che ovviamente sono alla base del ricorso presentato verso il bando Enac. Non abbiamo mai voluto fare fughe in avanti per non compromettere l'esito finale che sta a cuore non solo al sottoscritto ma a tutta la sua gente. Per questo anche in sede ministeriale ho ribadito la necessità di approfondimenti tecnici e giuridici rispetto alla rinuncia agli effetti della sentenza del Tar Calabria, approfondimenti che ho immediatamente richiesto ai nostri legali nello spirito di legalità e trasparenza sopra esposto. Naturalmente non possiamo che cogliere positivamente questa accelerazione, condivisa anche dalla Regione, auspicando che si possa realmente arrivare entro la stagione estiva alla soluzione prospettataci in sede ministeriale".

"A questo punto - conclude il Sindaco di Crotone - spetta comunque al Ministero e alla Regione fare di tutto affinché l'accelerazione annunciata sia seguita da effettivi atti amministrativi e soprattutto porti ad una immediata apertura dell'aeroporto e ad una continua e costante attiva volativa non limitata nel tempo e non ridotta nella quantità, per esempio ad un solo volo nazionale. A noi amministrazioni comunali, invece, il compito di vigilare affinché tutto questa avvenga così come annunciato".