Crotone
 
 
 
 

Crotone, Gd: "Il Pd deve ripartire"

"In questi giorni di freddo e pioggia non è certo lo stato del Partito democratico crotonese a riscaldare gli animi. Anzi, con l'ultima debacle provinciale, viene quasi da dire che piove sul bagnato. Ed è un pioggia che va avanti incessantemente dalle ultime elezioni comunali". Lo scrivono i GD di Crotone in una nota.

"Da allora il Partito democratico di Crotone, non solo non ha avviato una franca riflessione sulla sua sconfitta e avviato un processo di riforma, ma ha addirittura perso ancora più credibilità politica. Come se non bastasse, l'annunciata sconfitta in sede provinciale è stata condita da poco lusinghieri voltafaccia che suonano un po' come l'ennesimo colpo di grazia al centro-sinistra cittadino. I Giovani democratici di Crotone fanno riferimento al Segretario Provinciale Gino Murgi affinché attui al più presto una fase di confronto in seno al Partito, che dovrà portare anche a scelte radicali e drastiche sull'intera organizzazione del partito stesso".

"Non c'è alternativa: o il Partito democratico di Crotone decide davvero di azzerarsi e ricostruirsi da capo, puntando sul lavoro costante dei pochi ma ancora presenti militanti, oppure è destinato ad essere una forza irrilevante per i prossimi anni a venire. Inutile negarlo: in città il Partito non viene affatto avvertito come principale forza di opposizione ma, al contrario, tacitamente o apertamente, viene omologato alla maggioranza che fa riferimento ad Enzo Sculco. Ed il Pd non fa niente per smentire e confutare questo sentimento comune.
I Giovani democratici di Crotone si chiedono quando il Partito inizierà la sua attività di opposizione, ovvero quel compito che gli elettori gli hanno assegnato. Quando il Pd inizierà ad interpretarla, i Gd saranno i primi a sostenerlo".

Notizie Flash

quadrante amaranto 185x80px