Cosenza
 

Cosenza

Castrovillari: il calendario degli eventi tra le luminarie

Nell'osservanza della tradizione e delle consuetudini, Castrovillari ha acceso, per l'arrivo del Natale, le luminarie, caratterizzando ancora una volta le proprie strade e per rendere al meglio i diversi momenti.

Questo l'impronta iniziale del programma che è stato avviato il giorno dell'Immacolata, con un concerto di beneficenza e si sta srotolando, grazie ad associazioni, scolaresche e singoli coinvolti al fine di promuovere l'esistente e creare occasioni di socializzazione, d'intrattenimento e solidarietà nello spirito proprio del Natale.

Le proposte prevedono, tra l'altro, sabato 15, i mercatini delle scuole con Natale Sotto le Strenne, momento di solidarietà, in collaborazione con l'Amministrazione comunale nel teatro Vittoria. Lunedì 17 arriva un momento con le poesie dell'indimenticabile Luigi Russo a cura del Centro Sociale "Varcasia" a Villa Iride, ed il 20 dicembre a cura dell'Amministrazione un momento di musica a cura di Sasà Calabrese intorno a Fabrizio De Andrè con lo spettacolo " Come una specie di Sorriso". Sabato 22 al Cine Teatro Vittoria, alle ore 17, poi, la presentazione del libro "L'ape furibonda" di Claudio Cavaliere, Bruno Gemelli e Romano Pitaro. A seguire la premiazione nella Sala Consiliare della Medaglia d'Oro di Corri Castrovillari; e alle ore 21 al teatro Sybaris "A' Nanassa" di E. Scarpetta con la Compagnia Aprustum in replica anche il 23 dicembre.

Il 26 dicembre Il Presepe Vivente nel Borgo Antico dal titolo "Il Cantico dei Pastori" che verrà riproposto il 4 gennaio sempre dalle ore 17.

Mentre la sera al Sybaris apre i battenti in città Prima Fila con il festival della comicità ed in compagnia di Giustiniani, D'Ausilio e Circosta per mano di Associazione Novecento Teatri.

Giovedì 27 dicembre si celebrerà il 60° anniversario del Museo Archeologico di Castrovillari con visite guidate dalle ore 17 grazie al Gruppo Archeologico del Pollino. Il 28 sarà la volta di un convegno della LUA nella Sala Consiliare su "Cambiamenti climatici e residenza urbana", per vivere , poi, alle ore 18 al Circolo Cittadino, il Premio Pollineana nel valore del Talento. Alle 21,30, invece, al Sybaris Prima Fila propone "Natale viene solo di Giovedì" con Marco Marzocca e Stefano Sarcinelli.

Sabato 29 dicembre la quarta edizione di Castrovillari Sport Awards con il valore dell'associazionismo e la premiazione delle eccellenze. In serata ancora la capacità di Prima Fila con "Le parole Note" e la stupenda presenza di Giancarlo Giannini e Marco Zurzolo.

Anche il 30 dicembre il teatro Sybaris accoglierà grazie a Prima Fila lo spettacolo "Mi è scappato il morto" con la Compagnia Redarto.

Il 31 a notte il buon anno in piazza con l'Amministrazione comunale ed ospiti. Mercoledì 2 gennaio, invece,dalle ore 17 si riproporranno le offerte delle visite guidate al museo archeologico, mentre il 5 gennaio ci si preparerà alla Befana con la 12^ edizione della Befana del Poliziotto a cura del SIULP; alle ore 21" l'atto unico di Luigi Russo, "Mastu Gilormu" con l'omonima Compagnia al Sybaris e alle ore 22 la messa della Stella.

Opportunità di promozione del patrimonio e non solo per vivere insieme questo Natale tra eventi, dunque, che accompagneranno il periodo sino al sei di gennaio.

La decisione e l'impegno, in piena collegialità d'azione tra consiglieri, assessori, collaboratori, Comitati di Quartiere e quanti parteciperanno e sono coinvolti, sono stati assunti al fine di rendere, anche quest'anno, più accogliente la città per le festività ricorrenti.

Il 15 dicembre a Castrovillari la quarta edizione di "Natale sotto le Strenne"

Alla volta della quarta edizione di "Natale sotto le Strenne", organizzata e voluta dall'Amministrazione comunale di Castrovillari per rispondere, anche in questo periodo ed in sinergia, alle esigenze del sociale.

Sabato 15 dicembre, nel Cine Teatro "Vittoria" , su via Roma, prenderà vita, dalle ore 9 alle ore 12,30 e dalle ore 15 alle ore 20,30, la 4^ edizione del caratteristico mercatino di natale reso dalla disponibilità delle scuole in collaborazione con la pubblica amministrazione il cui ricavato sarà devoluto a favore di "Casa Betania" e dell'Associazione "Due di Due".

Un appuntamento con il Cuore del capoluogo del Pollino, ricorda l'amministrazione, grazie all'impegno dei responsabili e dirigenti scolastici e, soprattutto, alle capacità degli studenti ed alunni nel dare forma e consistenza ai prodotti in vendita.

"L'appuntamento per il sollievo dell'Altro – viene ricordato- non può fare a meno del coinvolgimento diffuso e di quella laboriosa sinergia tra Scuole, Ente e famiglie essenziale nel momento programmato per dare contenuti e valore aggiunto a tale sussidiarietà per il bene comune. Un giorno da far fruttare insieme e per accorgersi di quella mossa inestinguibile che si svolge dentro ad ogni persona e bisognosa solo di essere suscitata continuamente."

Castrovillari: il 28 dicembre si celebrerà la prima edizione del premio dell'Accademia Pollineana

La città di Castrovillari venerdì 28 dicembre celebrerà la prima edizione del Premio "Al valore del talento" che viene assegnato a giovani distintisi non solo nell'ambito della conoscenza, giungendo a risultati di prestigio.

Per l'occasione il riconoscimento verrà conferito alla ricercatrice Daniela De Stefano, grazie a quanto conseguito nello sport, ed a Roberta Lidia De Stefano, per i traguardi centrati in ambito nazionale nella giovane carriera di attrice teatrale.

L'idea, dell'Accademia Pollineana, si avvale del patrocinio della Regione Calabria e della collaborazione dell'Amministrazione comunale.

La manifestazione, che si terrà nel Teatro Vittoria, si articolerà in tre momenti che prevedono la presentazione della Mostra "I pigmenti dell'anima" di Vincenzo Oranges (con 15 tele), corredata da un'antologica di versi che l'Artista locale ha composto in questi ultimi anni per dare sfogo ai suoi sentimenti, l'anteprima del premio e il concerto natalizio del Coro "Nova Vox Aurea", diretto dal Maestro Agnese Bellini dal titolo Cantare la Vita Nova.

Il Premio- spiegano gli organizzatori- desidera far conoscere le belle "risorse umane" che possiede il comprensorio e, in particolare, quelle giovanili, tra i 25 ed i 40anni, che si distinguono, contribuendo al rilancio dell'immagine positiva della Calabria in Itala e all'estero.

Cosenza, restaurato il chiostro S. Agostino: il 14 dicembre l’inaugurazione con il Teatro Studio Krypton

"Beni storici che tornano a raccontarsi a cittadini e visitatori, attraverso eventi culturali e con nuovi linguaggi. Nella città dei chiostri, anche quello cinquecentesco del complesso monumentale di S. Agostino, dove ha sede il nostro Museo dei Brettii e degli Enotri, torna ad essere protagonista della vita culturale cittadina, dopo l'opera di restauro che ce lo riconsegna in tutta la sua bellezza". È il vicesindaco e assessore alla cultura Jole Santelli a condurci 'Nel Chiostro del Tempo', tema della inaugurazione del 14 dicembre (ore 19.30) su progetto inedito di teatro studio Krypton nell'ambito di "More. La scena contemporanea a Cosenza" dell'associazione culturale Scena Verticale.

Un'evento di spettacolarizzazione – firmato da Giancarlo Cauteruccio e Massimo Bevilacqua, ideatori e registi - che vuole creare – si legge in una nota - una relazione culturale tra la morfologia del luogo architettonico e gli importanti contenuti del Museo dei Brettii e degli Enotri. In quest'opera immersiva, dove le peculiarità del luogo si intrecciano al valore dei reperti archeologici che custodisce, come in un catalogo di luce, elementi salienti del Museo dialogano con lo spazio, suggerendo nuovi percorsi di conoscenza del Bene Culturale. Le quattro facciate del Chiostro, al pari di una grande stanza degli specchi, si rifletteranno l'una nell'altra in un gioco dinamico di grande suggestione percettiva. Guida in questo viaggio sensoriale una voce arcaica, dal forte accento cosentino, che racconta la fabula del tempo antico che il museo contiene in sé. Innovazione e identità, come solo Krypton sa far dialogare, avvalendosi delle elaborazioni video e della colonna sonora di Alex Bianciardi, dei testi e della ricerca musicale di Anna Giusi Lufrano.
L'installazione sarà fruibile fino al 6 gennaio 2019, tutti i giorni di apertura del Museo, dalle ore 17.00 alle ore 19.30.

Castrovillari il 28 dicembre celebrerà la prima edizione del premio “Al valore del talento”

Castrovillari venerdì 28 dicembre celebrerà la prima edizione del Premio "Al valore del talento" che viene assegnato a giovani che si sono distinti nell'ambito della conoscenza o di altre competenze, raggiungendo risultati di prestigio.

Per l'occasione il riconoscimento verrà conferito alla ricercatrice Daniela De Stefano grazie ai risultati toccati nello sport ed a Roberta Lidia De Stefano per i traguardi raggiunti nella giovane carriera di attrice teatrale in ambito nazionale.

L'idea, dell'Accademia Pollineana, si avvale del patrocinio della Regione Calabria e della collaborazione dell'Amministrazione comunale.

La manifestazione, che si terrà nel Teatro Vittoria, si articolerà in tre momenti riguardanti la presentazione della Mostra "I pigmenti dell'anima" di Vincenzo Oranges (con 15 tele), corredata da un'antologica di versi che l'Artista locale ha composto in questi ultimi anni per dare sfogo ai suoi sentimenti, l'anteprima del premio e il concerto natalizio del Coro "Nova Vox Aurea", diretto dal Maestro Agnese Bellini dal titolo Cantare la Vita Nova.

Il Premio- spiegano gli organizzatori- intende far conoscere le "risorse umane" del comprensorio ed, in particolare, quelle giovani capacità , tra i 25 ed i 40anni che si distinguono negli studi, nel lavoro ed in percorsi, contribuendo al rilancio dell'immagine positiva della Calabria in Itala e all'estero.

"5 giorni di Musica contro le Mafie": incantono la Bellesini (vedova Faletti), Vassallo ed Erica Mou

La sofferenza sottrae e segna ma le si può dare una svolta e renderla momento cruciale e di passaggio, per ritornare rafforzati a se stessi e agli altri. Al Mam, nel centro storico della città, dopo l'anteprima che ha visto più di mille partecipanti, ecco che Musica contro le mafie realizza un altro giorno memorabile. Con un toccante intervento, Roberta Bellesini, partendo dalla canzone "Signor Tenente" - storico inno a favore della legalità e a condanna delle stragi della mafia - ha analizzato come "Fare i conti con il coraggio della paura", ricordando la vita e la storia artistica e non solo del marito, Giorgio Faletti, prematuramente scomparso quattro anni fa ma il cui ricordo è ancora vivo e presente, pronto a guidare, come avvenuto nel Mam, i passi e le idee di giovani e non, per il contrasto alla mafia e per rinnovare nella quotidianità idee e azioni di lotta contro il malaffare e di amore verso la vita. Il racconto, le suggestioni di Roberta Bellesini Faletti hanno fatto rivivere, ancora una volta, le gesta e l'arte del marito Giorgio, è stato ricordato come le rivoluzioni per la legalità possono essere realizzate, così come le utopie, anche attraverso la musica e l'arte. Ha rinnovato messaggi di speranza alla gremita e sempre desta platea con momenti emozionanti e trascinanti. Giorgio Faletti continua a vivere grazie a Roberta Bellessini.

Ecco che dopo l'inedita anteprima del 10 dicembre con il magistrato Gratteri e il giornalista Badolati per oltre 700 studenti all'Auditorium Guarasci,martedì 11 dicembre ha preso il via ufficialmente la "5 Giorni di Musica contro le mafie", 3^ edizione della manifestazione ricca di appuntamenti musicali e incontri culturali dedicati all'impegno sociale e alla memoria, nel centro storico di Cosenza dall'11 al 15 dicembre.

Alle 16.00 il MAM- Museo delle Arti e dei Mestieri (in C.so Bernardino Telesio, 17) ha accolto la presentazione del progetto editoriale multimediale "Il Sogno di Angelo - Angelo Vassallo, una storia vera", ridando voce al "Sindaco pescatore" di Pollica (Sa), ucciso nel 2010 in un attentato di sospetta matrice camorrista. La conversazione con il videomaker e performer Licio Esposito, insieme al segretario nazionale di Legambiente Michele Buonomo, ha aperto lo sguardo dei giovani sulla vicenda di Angelo Vassallo, primo cittadino che si è distinto per l'impegno politico verso il rispetto delle regole del mare, dell'ambiente, degli animali. I fautori di questo progetto, mossi dal desiderio di rendere reali e liberi i tanti sogni di Angelo, in nome della bellezza della natura e in particolare del Cilento, hanno invitato all'ascolto delle idee, delle parole, ma anche dei suoni più amati da Vassallo, lasciati in sottofondo costante per tutta la durata dell'incontro: lo sciabordare del mare, il rumore delle barche ormeggiate, l'abbaiare dei cani. La sala in cui si è svolto l'incontro ospita fino al 15 dicembre anche la mostra d'arte visiva "Munnizza", tratta dall'omonimo cortometraggio dedicato a Peppino Impastato, curata dallo stesso regista Licio Esposito, con i disegni di Marta Dal Prato e i testi di Andrea Satta dei Tetes de Bois.

Dopo l'incontro delle 18 con Roberta Bellesini, l'appuntamento con la musica dal vivo è stato alle19.30 con lo showcase di Erica Mou, cantautrice pugliese dalla voce incantevole, in grado di trasformare la sua chitarra acustica in una sorprendente "orchestra" di suoni attraverso la loop station. Quest'anno ha pubblicato il suo 5° disco "Bandiera sulla Luna". Il Drink Concert delle 22.00 con Nando Brusco al Caffè Telesio chiude la prima giornata.

Mercoledì 12 dicembre l'appuntamento iniziale è alle 9.30 all'Auditorium Guarasci con lo spettacolo per bambini "La Danza delle Farfalle" di e con Andrea Lucisano ed Evelyn Egner. Si riprende nel pomeriggio alle 16.00 con l'incontro "Donne Ribelli alle Mafie" con Enza Rando e Sabrina Garofalo al MAM. Alle 18.00, sempre al MAM, segue l'incontro per ricordare Carolina Picchio su "Cyberbullismo – cos'è e come di combatte?" con la testimonianza di Paolo Picchio, insieme a Ivano Zoppi e Roberto Lipari. Lo showcase musicale delle 19.30 è della cantautrice Gabriella Martinelli, seguito subito dallo spettacolo di cabaret di Roberto Lipari, alle 21.00 al MAM. Il Drink Concert delle 22.00 è con la rock band abruzzese i Vanesia al Caffè Telesio, premiati alla scorsa edizione del Premio nazionale Musica contro le mafie.

Civita (Cs) in festa nel fine settimana con il “Mercatino di Natale” e il “Concerto per il Parco”

Sabato e domenica prossima a Cività si vivrà pienamente l'atmosfera natalizia. Si inizierà sabato quando alle 16,30, in piazza Municipio, si apriranno gli stand del "Mercatino di Natale", arte, artigianato, hobbistica, prodotti della terra e musica. Mercatino che sarà riproposto, nello stesso luogo e alla stessa ora, anche la domenica.

Sempre domenica, 16 dicembre, alle ore 18,30, presso la chiesa Santa Maria Assunta è in programma il "Concerto per il Pollino" dove a esibirsi sarà l'orchestra dei fiati di Morano (Soprano Rosaria Buscemi, Tenore Alessandro D'Acrissa, Direttore Massimo Celiberto, e Leonardo Di Luca Presidente dell'Orchestra Fiati di Morano).
Il "Concerto per il Pollino" è una manifestazione storicizzata nei grandi eventi culturali del Parco del Pollino. Tradizionalmente il concerto si è sempre svolto sui pianori di Campotenese durante il periodo estivo. Quest'anno il concerto era in programma il 30 agosto scorso, ma in seguito ai drammatici accadimenti verificatisi il 20 agosto nelle Gole del Raganello, a Civita, dove, a causa di una piena del torrente, persero la vita 10 persone, la manifestazione fu rinviata a data da destinarsi.
Nelle settimane scorse, il presidente dell'Ente Parco, assieme con i componenti dalla Comunità del Parco in seno al direttivo, hanno deciso che l'edizione 2018 del "Concerto per il Pollino" si svolgesse nella Chiesta di Santa Maria Assunta, a Civita, domenica 16 dicembre.
"Nelle settimane scorse ho condiviso, con i componenti dalla Comunità del Parco in seno al direttivo, - ha dichiarato Mimmo Pappaterra, presidente del Parco del Pollino - la proposta di far svolgere l'edizione 2018 del a Civita nella Chiesa Santa Maria Assunta. Questa scelta – ha sottolineato Pappaterra – vuole essere un segno di attenzione e solidarietà verso una comunità desiderosa di riscattarsi e di ripartire".
Al concerto di domenica e prevista la partecipazione, tra gli altri, dell'assessore regionale alla Cultura, Francesca Corigliano.

"5 giorni di Musica contro le Mafie", Gratteri inaugura la manifestazione

Prende il via la 3^ edizione "5 Giorni di Musica contro le mafie", la manifestazione culturale dedicata all'impegno sociale e civile, che anima Cosenza dall'11 al 15 dicembre. Il 10 dicembre il procuratore di Catanzaro Nicola Gratteri, insieme allo scrittore e giornalista di inchiesta Arcangelo Badolati, hanno inaugurato la manifestazione con uno straordinario "faccia a faccia" in anteprima.

Gli studenti delle scuole superiori, provenienti da varie regioni d'Italia, che hanno affollato l'Auditorium Guarasci (da settimane al completo con oltre 700 ragazzi), hanno dialogato con i due ospiti su temi di attualità, come la trattativa Stato-mafia, la lotta delle Istituzioni alla corruzione, la liberalizzazione delle droghe leggere, la questione dei migranti, l'emulazione di abitudini "cattive" proposte dalle fiction e infine su quanto sia "conveniente" oggi delinquere.

All'attenzione del giovane pubblico sono giunti messaggi incisivi. "Il rapporto mafia-politica è antico. La classe dirigente italiana ha una grandissima responsabilità nell'aver nutrito le mafie", affermaNicola Gratteri, che ha detto anche: "Se sono rimasto in Calabria a fare il mio lavoro, vuol dire che sento che ce la possiamo fare... Stiamo facendo e faremo cose importanti per liberare territori dalle mafie, ma quando porteremo via pezzi della 'ndrangheta, voi dovete occupare quei territori, dovete impegnarvi nel sociale, altrimenti il nostro lavoro sarà stato vano". Il Procuratore ha lanciato inoltre un monito importante: "Allenatevi all'altruismo, alla generosità, crescerete prima degli altri".

AncheArcangelo Badolati ha invitato i ragazzi alla riflessione: "Quando ero bambino, si poteva parlare della mafia soltanto sotto voce. Io oggi vi invito ad avere più coraggio, a ribellarvi se necessario, a non avere le paure che abbiamo avuto noi".

Da questo confronto collettivo inizia di fatto l'intensa settimana di appuntamenti con ospiti musicali, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, mostre d'arte, panel tematici.

Oggi, martedì 11 dicembre tutti gli appuntamenti di svolgono al MAM- Museo delle Arti e dei Mestieri in C.so Bernardino Telesio, 17.

Alle16.00si comincia con "Il Sogno di Angelo. Angelo Vassallo, una storia vera": l'incontro con Licio Esposito (videomaker e performer video) e Michele Buonomo (segretario nazionale Legambiente) per scoprire la vicenda di Angelo Vassallo, il "Sindaco pescatore", il quale si è distinto per l'impegno politico in chiave ambientalista, ucciso nel 2010 in un attentato di sospetta matrice camorrista.

Segue alle18.00 l'incontro con Roberta Bellesini, vedova dello scrittore e autore Giorgio Faletti,sul tema"Quando ci tocca fare i conti con il coraggio della paura - Le rivoluzioni si fanno cantando".In virtù della canzone "Signor Tenente"del 1994, l'artista astigiano si conquista un posto tra i cantautori impegnati, capaci di far riflettere attraverso la propria musica. Dalla scomparsa nel 2014 di Faletti, la moglie continua a sviluppare i progetti culturali lasciati in sospeso dal marito e a farsi portavoce dei suoi valori.

Il primo appuntamento con la musica dal vivo è alle19.30 con loshowcase di Erica Mou, cantautrice pugliese dalla voce incantevole, in grado di trasformare la sua chitarra acustica in una sorprendente "orchestra" di suoni attraverso la loop station. Quest'anno ha pubblicato il suo 5° disco, "Bandiera sulla Luna".

Il Drink Concert delle 22.00conNando Brusco al Caffè Telesiochiude la giornata.

A Castrovillari (Cs) quarta edizione di "Natale sotto le strenne"

Alla volta della quarta edizione di "Natale sotto le Strenne", organizzata e voluta dall'Amministrazione comunale di Castrovillari per rispondere, anche in questo periodo ed in sinergia, alle esigenze del sociale.
Sabato 15 dicembre, nel Cine Teatro "Vittoria" , su via Roma, prenderà vita, dalle ore 9 alle ore 12,30 e dalle ore 15 alle ore 20,30, la 4^ edizione del caratteristico mercatino di natale reso dalla disponibilità delle scuole in collaborazione con la pubblica amministrazione il cui ricavato sarà devoluto a favore di "Casa Betania" e dell'Associazione "Due di Due".

Un appuntamento con il Cuore del capoluogo del Pollino, ricorda l'amministrazione, grazie all'impegno dei responsabili e dirigenti scolastici e, soprattutto, alle capacità degli studenti ed alunni nel dare forma e consistenza ai prodotti in vendita.
"L'appuntamento per il sollievo dell'Altro – viene ricordato- non può fare a meno del coinvolgimento diffuso e di quella laboriosa sinergia tra Scuole, Ente e famiglie essenziale nel momento programmato per dare contenuti e valore aggiunto a tale sussidiarietà per il bene comune. Un giorno da far fruttare insieme e per accorgersi di quella mossa inestinguibile che si svolge dentro ad ogni persona e bisognosa solo di essere suscitata continuamente."

Cerisano (Cs): presentazione del libro del professor Vincenzo Gulì “Successe il 48”

In occasione del 170° anniversario dei moti del 1848, il professor Vincenzo Gulì (economista e Coordinatore dell'associazione "Parlamento della Due Sicilie") ha ripercorso quel momento storico nel suo ultimo libro "Successe il '48".

Gulì rilegge quegli avvenimenti da Sud, dal Regno delle Due Sicilie, partendo dalla spinta propulsiva che li fece nascere: le smisurate ambizioni affaristiche della Gran Bretagna.

Per avere l'egemonia sul Mediterraneo e sulle nuove opportunità offerte dal nascente Canale di Suez, il governo inglese affidò un ruolo fondamentale per la preparazione dei moti del 1848 a Lord Mintho, il quale assegnò il compito di screditare Ferdinando II e Pio IX, che conobbe il defenestramento, a Luigi Settembrini.

Quel momento storico può essere indicato come la base da cui partì l'annessione al Regno di Sardegna del resto d'Italia, tra cui lo Stato Pontificio e il Regno delle Due Sicilie, con la complicità di Cavour, legato alla massoneria inglese e bisognoso di salvare dai debiti il Regno di Vittorio Emanuele.

Il professor Vincenzo Gulì farà tappa a Cerisano il prossimo 15 dicembre (ore 17, Sala Convegni del Music Caffè Risorgimento) per discutere dei suoi studi e delle sue ricerche con il professor Angelo Ciampi (Presidente dell'associazione culturale di promozione sociale Due Sicilie - Calabria Citra – Card. Fabrizio Ruffo) e con il dottor Angelo Matteucci (Direttore del Museo Artemis di San Sosti), il quale ricostruirà, tra le altre cose, uno dei tantissimi avvenimenti "risorgimentali" che i libri di storia non raccontano: l'eccidio di Fagnano Castello.

Modererà il convegno il consigliere comunale, nonché esponente del movimento di partecipazione popolare Agenda Sud per la Calabria, Rosario Belmonte.

Cosenza, il 15 dicembre a “Cose Belle Festival” il talk su “Creatività e design: le leve per innovare e creare valore”

"Creatività e design: le leve per innovare e creare valore." E' questo il tema del workshop seminariale in programma sabato 15 dicembre, alle ore 10,30, nella Sala conferenze del Bocs Art Museum, presso il Complesso Monumentale di San Domenico. L'iniziativa si inquadra nell'ambito della seconda edizione di "Cose Belle Festival", evento dedicato proprio alla creatività e al design, promosso dall'Associazione "Interazioni Creative", patrocinato dall'Amministrazione comunale ed in corso di svolgimento proprio nel Complesso Monumentale di San Domenico.
Al workshop, moderato dalla giornalista Rossana Muraca, interverranno Giampaolo Calabrese, dirigente del settore cultura del Comune di Cosenza, Emilio Leo, architetto e creative director del Lanificio Leo, Gennaro Di Cello, CEO di Italie (Italian Limited Edition), Antonio Pujia Veneziano, artista e presidente di Aleph Arte e Deborah De Rose, project manager di Interazioni Creative e direttore artistico di "Cose Belle Festival".
L'architetto e designer Emilio Leo, con il suo intervento dal tema "Dall'idea al prodotto design oriented", condividerà con i partecipanti la metodologia progettuale alla base della nascita di un progetto di valore in grado di dar vita a nuovi prodotti e differenti narrazioni. Gennaro Di Cello focalizzerà, invece, l'attenzione su "Design, territori e comunità. La tecnologia, come fattore abilitante di innovazione sociale".
La condivisione della sua esperienza nei progetti di arte pubblica relazionale sarà poi al centro dell'intervento di Antonio Pujia Veneziano su "Creatività inclusiva e l'abitare poetico".

Il focus prescelto prenderà in esame l'arte come punto di incontro e condivisione, nonché momento di riflessione sulla sua funzione etica ed il superamento dell'arte intesa in termini autoreferenziali. Si rifletterà ancora sul ruolo dell'artista e della sua dimensione sociale in rapporto alla collettività, innescando processi di inclusione, di scambio e partecipazione attiva.
All'interno di un'etica dell'ascolto, "abitare poeticamente" un luogo significa avvicinarsi umilmente all'essenza delle cose, attraverso l'arte, che esula da ogni attività utilitaristica.
Infine, Deborah De Rose con il suo intervento "Relational design e creatività come attivatore di idee e rigenerazione sociale" condividerà la sua esperienza e il valore dei processi creativi di condivisione come fucina di nuove idee e valore potenzialmente capace di rigenerare persone e territori.

Presentato il calendario di "Buone Feste Cosentine"

"Le festivita' del periodo natalizio a Cosenza, sotto l'amministrazione Occhiuto, sono ormai dal 2011 un percorso di condivisione identitaria che rinsalda di anno in anno l'aggregazione in una molteplicita' di eventi per bambini e adulti. Una vasta scelta di intrattenimenti, che va di pari passo con la crescita turistica e con quei flussi di visitatori che delineano sempre piu' il capoluogo bruzio come una scelta precisa di viaggio. Installazioni, luci, performance. In strada, nei teatri, nei musei, nei luoghi di cultura, un filo che nell'arte unisce citta' nuova e citta' antica". E' quanto si afferma in un comunicato della portavoce del sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto. "Dai Mercatini di Natale - si aggiunge - al Corso Incantato e fino a 'La magia del Natale" e ancora a 'Music Christmas', Natale in Cattedrale, trekking natalizio, al Giardino incantato e ai Concerti di Capodanno, ovvero sia quello che aprira' l'anno dopo lo scoccare della mezzanotte e sia quello classico del pomeriggio di San Silvestro in programma al teatro Rendano, per citare a larghe linee gli appuntamenti proposti. E poi le luci d'artista, Christmas Mab, la novita' della rassegna 'Baci e Balere' in piazza XV Marzo con l'esibizione, fra gli altri, dell'orchestra Casadei, nonche' la Caccia al tesoro e il Presepe vivente". "L'atteso cartellone delle 'Buone feste cosentine 2018-2019' - si afferma ancora nella nota - e' stato presentato oggi pomeriggio a palazzo dei Bruzi dal vice sindaco e assessore alla Cultura, Jole Santelli, che ha posto l'accento sull'eterogeneita' delle manifestazioni, pensate per ogni target di eta' e gusti".

"Il cartellone che abbiamo costruito - ha detto il vicesindaco Santelli - si muove nello spirito della condivisione e segue il nostro collaudato marchio 'Cosenza Cultura'. Un cartellone che e' fatto di sinergia e che mette insieme l'offerta culturale della nostra amministrazione unendo soggetti pubblici, istituzionali e privati. Una rete che produce, anche in questo caso, un'offerta ricca, capace di rendere la nostra citta' ancora piu' bella e attrattiva".