Cosenza
 

Pd Cosenza: “Noi restiamo umani”

"Il Partito Democratico ha una sua Carta dei Valori, i cui principi regolano l'agire politico di chiunque, all'interno della nostra comunità, svolge un'azione politica. A maggior ragione questa prerogativa spetta a chi esercita un ruolo di dirigenza nel Partito o a chi lo svolge nelle Istituzioni.

L'accoglienza, il diritto all'asilo politico, i diritti essenziali e il diritto alla cura dei nostri fratelli immigrati, non possono essere messi in alcun modo in discussione.

In queste ore in Calabria e nella Provincia di Cosenza, siamo chiamati ad una prova di coerenza con quanto abbiamo di recente affermato proprio nel rispetto di quella Carta dei Valori.

Proprio alcune esperienze calabresi, hanno dimostrato che accoglienza e sicurezza possono coesistere.

I calabresi sono persone generose e nella stragrande maggioranza antirazziste, lo hanno ampiamente dimostrato in passato, lo faranno anche ora.

Il Partito Democratico ha chiesto il superamento dei decreti Salvini, ha più volte dichiarato che nessun immigrato che fugge da guerre, dittature e fame deve essere lasciato in mare.

L'emergenza Covid non cambia questo nostra forte presa di posizione. Anche nell'accoglienza, si può garantire la massima sicurezza sanitaria dei nostri cittadini.

Chiunque nel Partito svolge un ruolo, in Calabria, ad Amantea o in qualsiasi altro comune, oggi deve attenersi a questa linea e contrastare le strumentalizzazioni della destra e di Salvini.

Gli immigrati positivi al Covid, se sono curati, tutelati e trattati da esseri umani, non rappresentano alcun pericolo.

Ecco, care democratiche e cari democratici, restiamo umani. Sempre".