Cosenza
 

Cosenza: l'Assessore Caruso controreplica al consigliere Guccione sul contratto istituzionale di sviluppo per il centro storico

"Riteniamo di poter dire, senza tema di smentite, che l'operato dell'Amministrazione comunale sia perfettamente in linea con i tempi dettati dal MIBACT, attraverso la sottosegretaria Anna Laura Orrico, che inizialmente aveva prospettato la fine di settembre per la firma del Cis (Contratto istituzionale di sviluppo) per la riqualificazione del centro storico, termine che è stato concordemente anticipato, invece, alla fine di giugno". Ad affermarlo è l'Assessore alla riqualificazione urbana di Palazzo dei Bruzi, Francesco Caruso che controreplica alle dichiarazioni del capogruppo de "La Grande Cosenza" in Consiglio comunale Carlo Guccione, apparse questa mattina sulla stampa.

"E' palese – sottolinea l'Assessore Caruso -che le informazioni delle quali è in possesso il consigliere Guccione sono molto frammentarie e gli sono state evidentemente suggerite da qualche detrattore, in quanto non restituiscono un quadro completo della situazione. Non riteniamo di doverci avvitare attorno a polemiche che fanno solo il gioco di un'opposizione inconcludente. Se da una parte c'è chi vorrebbe arrogarsi il diritto di assegnare patenti di attendibilità e godrebbe, se per assurdo gli fosse data la possibilità di orientare l'operato della magistratura in ragione delle proprie battaglie politiche e personali, dall'altra, grazie a Dio, ci sono i cittadini, gli unici a poter esprimere un giudizio oggettivo e inappellabile sulla credibilità dei propri rappresentanti. Un giudizio – conclude Caruso -che si fonda sul concreto operato, sulla serietà, sulla storia personale e politica degli uomini. Noi contiamo, come sempre, di seguitare a rispondere con i fatti, rimettendoci al giudizio della cittadinanza".