Cosenza
 

Cosenza: FederTerziario dona 1500 mascherine al Comune

L'Associazione datoriale FederTerziario Cosenza ha donato questa mattina al Comune 1500 mascherine. La consegna è avvenuta nel salone di rappresentanza di Palazzo dei Bruzi da parte del coordinatore di FederTerziario Calabria, dott.Luca Lucia, accompagnato dall'addetta alla comunicazione dell'Associazione Elisa Perri. A ricevere per il Comune di Cosenza le 1500 mascherine sono stati il Vicesindaco Francesco Caruso e l'Assessore al welfare Alessandra De Rosa. Subito dopo la consegna, il coordinatore dell'associazione protagonista del nobile gesto di solidarietà si è intrattenuto anche con il Sindaco Mario Occhiuto che ha lo ha vivamente ringraziato, apprezzandone la sensibilità e lodando l'impegno che FederTerziario porta avanti a Cosenza ormai da dieci anni, essendo sorta, come sezione locale nel 2010, mentre in ambito nazionale esiste da più di 25 anni. Destinataria della donazione di FederTerziario, la Protezione civile comunale, rappresentata questa mattina dalla dirigente del settore Antonella Rino.

La Protezione civile comunale provvederà poi a distribuire le mascherine ai volontari che supportano il Comune nelle attività di assistenza alla popolazione, agli operatori della polizia municipale e a quanti, durante l'emergenza coronavirus, sono più direttamente coinvolti nelle attività di contenimento della diffusione dell'epidemia. Il coordinatore regionale di FederTerziario Luca Lucia ha spiegato come è nata l'idea di donare le mascherine al Comune di Cosenza. "Nella nostra attività di tutela degli interessi e di sostegno alle imprese – ha sottolineato Lucia – ci siamo posti il problema di dotare le aziende per le quali lavoriamo di mascherine che avessero la certificazione della Comunità Europea e che non costassero tanto, anche in considerazione dei prezzi al rialzo che si stanno praticando in questo periodo. Grazie ad una nostra collega cinese che lavora a Manchester abbiamo individuato un'azienda produttrice di mascherine FPP2, testate e validate dalla Comunità europea, con un ottimo rapporto qualità-prezzo, che abbiamo poi deciso di acquistare e donare alle nostre imprese associate e al Comune di Cosenza".