Cosenza
 

Bonus spesa: a Cariati 78mila euro. Fissati i criteri per l’erogazione degli aiuti alle famiglie bisognose

"Buoni spesa, l'importo massimo concedibile per famiglia è di 450 euro. Fissati i criteri per l'assegnazione una tantum delle risorse straordinarie messe a disposizione dalla Protezione Civile nazionale. Al Comune di Cariati sono stati assegnati quasi 78 mila euro". È quanto fa sapere l'Amministrazione Comunale invitandole attività di generi alimentari e/o prodotti di prima necessità a comunicare la propria disponibilità ad accettare i ticket preferibilmente entro lunedì 6 aprile. Sarà il Comune ad assegnare ai destinatari i buoni, una volta individuate le famiglie in difficoltà economica a seguito dell'emergenza Covid-19. La modulistica e l'autodichiarazione comprovante lo stato di indigenza da allegare alla richiesta sono disponibili sul sito istituzionale del Comune. Le domande dovranno pervenire all'indirizzo PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Per evitare assembramenti i volontari garantiranno il ritiro presso i domicili dell'istanza e la successiva protocollazione.

100 euro ai nuclei monoparentali; 200 ai nuclei con 2 componenti; 300 ai nuclei formati da 3 persone; 400 alle famiglie con 4 componenti e 450 euro a quelle composte da 5 o più componenti. Sono, questi, gli importi massimi dei buoni spesa concedibili una tantum a ciascun nucleo familiare.

I beneficiari saranno individuati mediante la stesura di appositi elenchi stilati dall'Area Servizi alla Persona tenendo conto dei nuclei familiari più esposti ai rischi derivanti dall'emergenza epidemiologica da virus COVID-19 e dando priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico (REI – SIA – Reddito di Cittadinanza, Naspi, Cassa Integrazione Guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale).Si tiene conto delle istanze di parte dei residenti che si trovano a non avere risorse economiche disponibili per poter provvedere all'acquisto di generi di prima necessità, come le famiglie con minori, i nuclei mono genitoriali privi di reddito o in situazioni economiche tali da non poter soddisfare i bisogni primari dei minori e persone senza dimora.

Sono esclusi dal beneficio i nuclei familiari che hanno al loro interno lavoratori a tempo indeterminato e/o rapporti di lavoro dipendente in corso;titolari di partita IVA, aventi diritto ad altre forme di sostegno previste dalla normativa emergenziale; titolari di pensione di importo superiore al trattamento minimo INPS di 6.695,91 euro annui;percettori di forme di sostegno pubblico di importo superiore a 600 euro mensili.

Il buono spesa, nell'importo massimo concedibile stabilito in 450 euro viene assegnato a scorrimento dei richiedenti, fino all'esaurimento delle risorse assegnate al Comune di Cariati, previo l'invio delle istanze di parte dei singoli cittadini (per ogni nucleo familiare).

I titolari delle attività di generi alimentari dovranno comunicare la disponibilità attraverso l'invio del modulo disponibile sul sito istituzionale alla PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Eccezionalmente è consentita la consegna a mano, all'ufficio protocollo generale del Comune, previo appuntamento telefonico al n. 0983/9402204-212-213. L'elenco delle attività aderenti resterà comunque aperto ad eventuali adesioni successive alla data del 6 aprile.