Cosenza
 

Coronavirus, ispezione Nas in casa protetta del Cosentino: 21 i casi registrati

Carabinieri Nas 500 1Il Nas dei Carabinieri di Cosenza, dopo alcune segnalazioni di diversi casi positivi al virus covid-19 registrati in una casa protetta per anziani e disabili motori ha effettuato un'ispezione igienico-sanitaria nella struttura, gia' destinataria di un'ordinanza sindacale "di isolamento totale e quarantena obbligatoria di tutti i soggetti in essa presenti".

In tutto sono 21 i casi registrati tra ospiti e operatori sanitari. Al momento dell'accesso risultavano ospitati ancora 15 anziani parzialmente autosufficienti, dei quali 11 positivi, mentre 4 anziani erano stati trasferiti in ospedale. L'ispezione, che ha fatto comunque emergere buone condizioni igienico-sanitarie e un'adeguata fornitura di dispositivi di protezione individuale per i lavoratori, ha evidenziato delle criticita' sotto il profilo organizzativo, dovute al limitato numero di addetti all'assistenza. Il regolare turn-over dei 4 operatori rimasti in attivita' era di bloccato e i lavoratori erano in servizio continuativo da tre giorni. La problematica e' stata segnalata all'ASP di Cosenza, anche per l'individuazione di adeguati percorsi di contenimento e mitigazione del focolaio. (AGI)