Cosenza
 

Assunzioni e soldi per il clan Rango-Zingari: l’ex consigliere regionale Greco rinviato a giudizio

Greco Orlandinonuova1Corruzione elettorale, voto di scambio e concorso esterno in associazione mafiosa. Con queste accuse l'ex consigliere regionale Orlandino Greco, eletto nella scorsa consiliatura con la lista "Oliverio presidente", è stato rinviato a giudizio dal Gup distrettuale del Tribunale di Catanzaro. Il rinvio a giudizio per Greco, ex sindaco di Castrolibero (Cosenza), è stato chiesto dall'ex procuratore della Dda di Catanzaro, oggi alla guida della procura di Paola, Pierpaolo Bruni, che nel dicembre scorso ha chiesto anche la condanna degli altri 9 imputati che avevano scelto il rito abbreviato. Sotto processo anche Aldo Figliuzzi, ex assessore comunale di Castrolibero. Secondo i pm, le vittorie elettorali di Greco, nel periodo che va dal 2008 al 2013, sarebbero state possibili solo grazie al sostegno elettorale, ottenuto in cambio di assunzioni e soldi, di un gruppo criminale, quello guidato da Michele Bruni alias "Bella bella", e del clan "Rango-Zingari".