Cosenza
 

Regionali: Pietro Molinaro a Corigliano Rossano. Agricoltura e Turismo al centro del programma dell'ex presidente di Coldiretti Calabria

Pietro Molinaro arriva a Corigliano Rossano. Il candidato della Lega nella circoscrizione Nord-Cosenza a sostegno di Jole Santelli ha incontrato i cittadini nella sala dell'Hotel Roscianum nell'area urbana di Rossano. Punto nevralgico del suo impegno politico è la questione agricola calabrese, che egli conosce perfettamente sia per la sua esperienza da imprenditore agricolo sia per il suo ruolo da presidente di Coldiretti Calabria per 14 anni.

Il dibattito, coordinato dalla redattrice Erminia Madeo, è avvenuto alla presenza di tanti agricoltori e imprenditori del circondario; fra questi, hanno rivolto attestazioni di stima e parole di fiducia per il percorso di Molinaro Giuseppe Geraci e Raffaele Senatore. L'introduzione al candidato stata fatta dal coordinatore provinciale fascia Jonica della Lega Calabria, Paolo Maria Lamenza, che ha espresso apprezzamento per la figura di Molinaro nel partito di destra della Lega. Cibo, territorio, ambiente, turismo sono i punti cardine del programma di Molinaro, che vede tante potenzialità in una terra che finora ha sfruttato troppo poco delle sue capacità. Lui che la conosce bene, avendola girata in lungo e in largo, sa quali sono le problematiche da affrontare.

Il suo impegno è quello di lavorare per una Regione definita "normale": utilizzare i fondi europei per far crescere l'economia e semplificare la burocrazia che spesso frena l'avanzamento dello sviluppo. Altri punti di interesse riguardano la rigenerazione dei Consorzi di Bonifica e una progettualità diffusa per gli agricoltori. E poi le peculiarità del territorio, che vanta una lunga tradizione e sul quale devono concentrarsi nuove prospettive e investimenti; come gli scavi archeologici di Sibari, un unicum della Magna Grecia, che avrebbe bisogno di un'individuazione strutturale importante. Molinaro, che si impegna a dare conto ai suoi elettori del proprio operato con periodicità e con la richiesta di essere stimolato senza remore, ha ribadito la necessità di premiare competenze e meritocrazia per ottenere risultati esaustivi ed efficienti: «Sono pronto. Non mi tirerò indietro di fronte a nessun ostacolo – ha affermato Molinaro – Il vostro contributo è essenziale adesso, con il vostro affetto che sento forte riusciremo a ottenere uno scranno che sarà importante per l'agricoltura e per la Calabria tutta. Abbiamo tanto da fare: 700.000 ettari agricoli che, in una filiera agroalimentare che funziona, devono dare lavoro a 40.000 addetti. Questo è da dove partire».

La sala gremita ha risposto con entusiasmo e scroscianti applausi alle parole accorate del candidato alla carica di consigliere regionale per Jole Santelli presidente. Molinaro ha poi proseguito il suo tour nella città di Bisignano dove era atteso in serata dalla cittadinanza.