Cosenza
 

Cosenza, rideterminazione della TARI: Commissione Ambiente prende atto dello spostamento al 30 aprile 2020 del termine per approvare i regolamenti e le tariffe

La Commissione consiliare ambiente di Palazzo dei Bruzi, presieduta dal consigliere Vincenzo Granata, ha preso atto dello spostamento, al 30 aprile 2020, del termine per l'approvazione dei regolamenti e delle tariffe della TARI, sganciandolo dal termine per l'approvazione del bilancio di previsione, così come stabilito da un emendamento al decreto legge fiscale n.124 del 26 ottobre 2019. Lo spostamento del termine per la rideterminazione delle tariffe è nato dall'esigenza, manifestata dai Comuni e dai gestori incaricati del servizio di raccolta dei rifiuti, di poter disporre di un lasso di tempo maggiore, rispetto al termine ordinario del 31 dicembre 2019, per la costruzione delle nuove strutture di costo e per l'acquisizione e l'elaborazione di ulteriori dati sulle gestioni, necessari per l'adempimento delle prescrizioni contenute nelle delibere dell'ARERA (Autorità di Regolazione per l'Energia, Reti e Ambiente) n.443 e 444 del 31 ottobre 2019.

In queste delibere vengono definiti i criteri di riconoscimento dei costi efficienti di esercizio e di investimento del servizio integrato dei rifiuti, per il periodo 2018-2021, sulla scorta dei quali saranno rideterminate le componenti tariffarie in base ad un nuovo metodo tariffario dei rifiuti e vengono introdotti, nel sistema di gestione dei rifiuti urbani, altre prescrizioni in materia di trasparenza verso gli utenti finali e nei rapporti tra gestori e Comuni. La maggiore disponibilità di tempo concessa dall'emendamento al decreto legge fiscale n.124 del 26 ottobre 2019 consentirà di poter adempiere, con maggiore consapevolezza, ai nuovi obblighi che l'Autorità di Regolazione per l'Energia, Reti e Ambiente ha posto in capo ai soggetti gestori nella formulazione dei Piani economico finanziari (PEF) in base ai nuovi criteri di costo e agli enti territorialmente competenti. Per queste ragioni – e la Commissione consiliare ambiente di Palazzo dei Bruzi lo ha ribadito – è opportuno che il Comune si faccia parte attiva nei confronti del soggetto gestore affinché si avvii e si concluda quanto prima la predisposizione del PEF (Piano Economico Finanziario) in conformità alle nuove prescrizioni dettate dall'ARERA, da trasmettere in tempo utile (di massima fine febbraio) per la conclusione del processo di validazione del Piano e di approvazione delle tariffe, il cui termine ultimo è fissato al 30 aprile 2020.

La Commissione consiliare Ambiente, all'unanimità, ha delegato il Presidente Vincenzo Granata a portare a termine i relativi adempimenti verificando con i Settori Tributi e Ambiente del Comune di Cosenza ed il supporto del CONAI, l'elaborazione del relativo Piano Economico Finanziario e la rideterminazione della TARI 2020, in attesa che la Giunta comunale esprima il suo indirizzo e che, una volta perfezionato, l'iter si completi con l'approvazione del Consiglio comunale.