Cariati (Cs), consegnate le chiavi della città al Santo patrono Leonardo

"Il rituale della consegna delle chiavi della Città al Santo patrono Leonardo si fa di anno in anno sempre più carico di senso, suggestioni e significato. Perché è capace di raccogliere la comunità, di creare opportunità di incontro, di fare aggregazione, di guidare alla riflessione. Perché si fa strumento di trasmissione dei valori non solo religiosi, ma anche civili e culturali". È quanto dichiara il vicesindaco Ines Scalioti che in occasione della festa del 6 novembre, giorno di San Leonardo, ha presieduto la cerimonia alla presenza dei numerosi cittadini e fedeli.

Il Vicesindaco coglie l'occasione per esprimere soddisfazione per la partecipazione fatta registrare per il quarto anno consecutivo alle Leonardiadi, l'iniziativa promossa dall'Amministrazione Comunale per far conoscere, specialmente alle nuove generazioni, i giochi tradizionali.

"Questa iniziativa, come altre – aggiunge la Scalioti - si inserisce nell'impegno dell'Amministrazione Comunale guidata da Filomena Greco nella promozione e nella valorizzazione del patrimonio identitario e nella rivitalizzazione costante della cittadella medievale".

Sono 5 le squadre che si sono affrontate sul terreno di piazza Plebiscito sfidandosi al tiro alla fune, al gioco della pastasciutta, a quello della pignata, alla corsa con i sacchi, al gioco delle mele e alla ciciricotta. I ragazzi di Cristo Re sono risultati i più abili rispetto agli avversari 'A Vadda, i Cariati subb, la delegazione di studenti dell'Itis e quelli dell'associazione dilettantistica sportiva Folgore guidata da Pino Greco. Bambini, giovani ed adulti hanno condiviso, tutti insieme, questo momento ludico-ricreativo, accolto da partecipanti e spettatori con entusiasmo.

I festeggiamenti civili che dovevano tenersi la sera di mercoledì 6 a causa delle incerte condizioni meteo, sono stati rinviati a data da destinarsi.

Creato Venerdì, 08 Novembre 2019 13:34