Cosenza
 

Encomio al gruppo comunale volontari di protezione civile di Conflenti (Cs)

Il Consiglio Comunale di Conflenti, all'unanimità con anche la partecipazione al voto dei consiglieri di minoranza, ha conferito un encomio ufficiale ai volontari del Gruppo comunale di Protezione Civile "per il prezioso apporto dato alla campagna antincendio boschivo della Regione Calabria, mostrando alto senso di abnegazione e di attaccamento al territorio".
Con la sottoscrizione della convenzione con Calabria Verde (avvenuta a fine luglio), infatti, il Gruppo comunale volontari di Protezione Civile conflentese è divenuto uno dei pochissimi gruppi di volontari della regione a inserirsi nel sistema Antincendio Boschivo (AIB) regionale per il 2019.
Solo 14 tra associazioni e gruppi comunali hanno mostrato di avere le capacità (in termini di formazione e attrezzature) richieste per poter stipulare la convenzione ed entrare, quindi, nel complesso e organizzato sistema dell'AIB coordinato dall'Azienda regionale Calabria Verde, con il supporto dei Vigili del Fuoco e dell'Arma dei Carabinieri – Tutela forestale. Di questi 14, solo 2 i gruppi comunali interessati (Mongiana oltre a Conflenti) a testimonianza dell'alta professionalità richiesta.
Un sistema complesso, ma ben articolato quello dell'AIB della Regione, coordinato da una sala operativa unica (Calabria Verde e Vigili del Fuoco), alla quale i cittadini si sono rivolti, attraverso un apposito numero verde, per segnalare gli incendi. La sala operativa, in base alle zone di competenza, ha inviato le squadre di Vigili del Fuoco e Calabria Verde e, se necessario, squadre di volontari.
La convenzione – si legge in un comunicato stampa - è stata possibile a seguito della disponibilità fornita da 10 volontari del gruppo (quelli formati e attrezzati in tal senso) a rendersi disponibili, ogni giorno, dall'1 agosto al 30 settembre, dalle 14:00 alle 22:00. Il territorio di competenza, oltre a quello comunale, comprendeva anche Martirano e Motta Santa Lucia.
Questo è stato il grande pregio riconosciuto dal Consiglio Comunale ai volontari conflentesi. Infatti, questi ultimi, non erano obbligati ad aderire alla campagna antincendio boschivo, soprattutto considerando il grande impegno richiesto. La collaborazione con Calabria Verde, dunque, è stata – secondo quando interpretato dal civico consesso conflentese – l'ennesima dimostrazione dell'attaccamento dei volontari conflentesi al loro territorio.

Questi ultimi sono stati chiamati, tra le altre volte, il giorno di ferragosto alle 2 del pomeriggio, in pieno pranzo di ferragosto, e non hanno esitato a lasciare le famiglie e gli amici per collaborare con le squadre di Calabria Verde allo spegnimento di un incendio. Dal 21 di agosto al 30 di agosto le chiamate sono state in media 2 al giorno tutti i giorni. Preziosissimo l'intervento per l'incendio del 21 agosto in località Pastine, quando un pericoloso incendio ha minacciato le abitazioni e interessato molte coltivazioni. Solo l'intervento dei volontari (inclusi quelli di un'associazione di Decollatura, i NERS)e della flotta aerea nazionale (coordinata dai Vigili del Fuoco) ha evitato danni ancora peggiori.
Da sottolineare che, per non gravare sulle casse comunali, gli stessi volontari si sono automuniti dei dispositivi di protezione individuale e non hanno percepito alcun compenso.
L'amministrazione comunale, al termine della seduta del consiglio si è impegnata a investire adeguate risorse economiche, in aggiunta al corrispettivo ricevuto da Calabria Verde a seguito della convenzione AIB, per potenziare attrezzature, dispositivi individuali e formazione dei volontari.