Cosenza
 

Perseguita la ex e le brucia l'auto, 42enne arrestato nel Cosentino

Atti persecutori e danneggiamento seguito da incendio: per queste accuse un 42enne di Cassano all'Ionio (Cosenza) e' stato arrestato e posto ai domiciliari dai Carabinieri, su disposizione del Tribunale di Castrovillari, dopo la richiesta della locale Procura della Repubblica. La vicenda inizia con la denuncia presentata da una donna ai Carabinieri della Tenenza di Cassano all'Ionio per l'incendio della sua auto, avvenuto nel mese scorso. La donna ha aggiunto che era anche, da tempo, oggetto di diversi atti persecutori da parte di un uomo con cui aveva intrattenuto una relazione sentimentale. Questi, non rassegnandosi alla fine del rapporto, aveva dapprima iniziato a chiamarla sul cellulare in qualsiasi orario del giorno e della notte e poi era passato ad inviarle messaggi di natura offensiva e minacciosa. Grazie al minuzioso lavoro dei militari, sono state individuate delle telecamere di sorveglianza che avevano ripreso delle immagini che immortalavano l'ex compagno insieme al cognato mentre, di notte, erano a bordo della propria vettura e con in mano una tanica che probabilmente conteneva liquido infiammabile.

Liquido che poi era stato versato sul veicolo della donna e le era stato dato fuoco. Per questo l'uomo e' stato arrestato.