Cosenza
 

Corigliano-Rossano (Cs), tutto pronto per la mostra “Codex il sacro dell'arte”

"Una collettiva dal respiro internazionale, somma di interpretazioni, visioni e punti di vista creativi diversi rispetto al Codex Purpureus Rossanensis può contribuire a divulgare la conoscenza non solo del prestigioso codice miniato, dichiarato dall'Unesco Bene patrimonio dell'Umanità, ma dell'intero patrimonio della Città d'arte di Corigliano-Rossano. Guardare al modello Matera, Città Europea della Cultura 2019 è la prospettiva che dovrebbe ispirare tutti, istituzioni e mondo dell'associazionismo inclusi. – La sacralità come minimo comun denominatore che lega le opere degli artisti provenienti da tutto il mondo può essere veicolo di messaggi, come quella della sostenibilità, del rispetto e della tutela della natura. Fruibile dalle scuole, la mostra sarà anche l'occasione per far accrescere consapevolezza e senso di appartenenza".
Sono, questi, alcuni dei passaggi degli interventi degli assessori alla Città europea Tiziano Caudullo e alla Cultura e alla Città della Cultura e della Solidarietà Donatella Novellis intervenuti nei giorni scorsi alla conferenza stampa di presentazione della mostra internazionale del Libro d'Artista dal titolo Vedere parole, Codex il sacro dell'arte, che sarà inaugurata Sabato 21 Settembre alle Ore 18,30 a Palazzo San Bernardino.

Coordinato dalla direttrice della Biblioteca Minnicelli Ombretta Gazzola all'incontro con gli operatori dell'informazione ha partecipato anche Don Pino Straface, Direttore del Museo del Codex.

Curata da Teo De Palma e dalla stessa Gazzola, promossa dalla Biblioteca Minnicelli, patrocinata dal Museo Diocesano e del Codex, dalla Biblioteca Diocesana Santi Nilo e Bartolomeo, dall'Amministrazione Comunale e dall'Università della Calabria, la collettiva intende rendere omaggio al Codex Purpureus Rossanensis. Si inserisce nel progetto Vedere Parole, che la Biblioteca Minnicelli ha avviato nel 2013 con la mostra dei libri d'artista svoltasi nel castello di Amendolara e nel complesso di S.Bernardino.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 17 alle ore 20.

Collaborazioni e arricchimento del patrimonio delle opere. La Novellis e Caudullo hanno espresso apprezzamento per il fatto che alcuni artisti doneranno le proprie creazioni alla Biblioteca Minnicelli che a sua volta ne farà dono al Museo del Codex. Altri hanno manifestato la disponibilità a tenere laboratori e workshop in Città.