Cosenza
 

Cosenza, Granata (Lega): “Centri sociali non ci spaventano e non sono di alcuna utilità, vanno chiusi”

"Ringrazio il Sindaco della Città di Cosenza, Mario Occhiuto, per la dichiarazione di accoglienza e di confronto della presenza del segretario nazionale federale della Lega, Matteo Salvini, per la manifestazione che si terrà il 24 Settembre C.M., invitando ai contestatori a dar prova di democrazia, perché la città di Cosenza è aperta a tutti. Le manifestazioni di protesta organizzate dai centri sociali secondo i soliti clichè, non possono essere considerate una goliardata. Sono sacche che hanno sempre avuto protezione dalla sinistra, e oggi invece si ritrovano scoperte e reagiscono in questa maniera deplorevole.

Bisogna condannare qualsiasi forma di violenza, che non può trovare posto in una comunità come la nostra, che ha radici nei valori democratici e non violenti affermati con forza nella Costituzione repubblicana nata dalla Resistenza".

Spero che la condanna sia unanime da parte di tutte le forze politiche della città di Cosenza .

E' ora che la magistratura indaghi anche sui centri sociali e su quelle frange estreme del sindacato da sempre vicine al mondo dell'eversione che la sinistra, e che i governi di sinistra, hanno sempre protetto. Ora nessuno può far finta che non sia successo nulla: i centri sociali, in cui spesso vengono formati e indottrinati all'ideologia marxista-leninista i giovani che poi intraprendono la strada dell'eversione, vanno immediatamente chiusi per evitare che facciano ulteriori danni".

Rilevato che nella città di Cosenza si avverte un clima di tensione e organizzazione di proteste non pacifiche per la manifestazione del 24 Settembre, si invita il Prefetto e le forze dell'ordine di porre in essere i relativi adempimenti, per evitare fenomeni di violenza in manifestazioni pacifiche e democratiche". Lo afferma Vincenzo Granata, consigliere comunale Lega Salvini Premier Città di Cosenza.

.