Cosenza
 

Tentata violenza in campus Unical, Russo: "E' emergenza sicurezza"

"Apprendiamo con sgomento e rabbia la notizia dell'ultima aggressione nel nostro Campus.

Un uomo ha impunemente tentato di violentare una donna all'uscita di uno spettacolo teatrale che aveva registrato il sold out, il che è misura di quanto l'area del nostro Ateneo sia ormai zona franca per vandali e balordi che agiscono indisturbati nelle ore del giorno e della notte.

È una situazione che come rappresentanti degli Studenti abbiamo denunciato più volte, fino a perdere il fiato". Lo rende noto Mario Russo, Senatore Accademico.

"È da anni che assistiamo quotidianamente a furti anche a danno degli studi dei Docenti, danneggiamenti alle autovetture negli spazi adibiti a parcheggio, atti di vandalismo nelle aule e negli altri spazi comuni della nostra Università, violenze a danno delle persone e, ultimo ma non per importanza, al proliferare indisturbato del fenomeno del randagismo.

Come Studenti abbiamo fatto tutto il possibile, cercando di rivitalizzare e rendere vivibili gli spazi dell'Unical ad ogni ora del giorno, anche grazie all'apertura dei centri comuni nelle zone residenziali.

Ma ora sarebbe il caso di ricevere una risposta anche da parte di chi amministra questa Università ma si è arroccato in una torre d'avorio che tiene l'Unical lontana e distante da Politica e Istituzioni quando dovrebbero darci delle risposte, ma che alla politica e alle istituzioni si è confuso quando c'era da rivendicare posizioni politiche che poco hanno a che vedere con l'interesse della popolazione universitaria.

Ormai abbiamo perso le speranze e non riusciamo più a confidare nella capacità dell'attuale Rettore di essere incisivo nelle tematiche pregnanti che riguardano la gestione del sistema Campus, pertanto non ci resta che confidare che questo problema sia prioritario nell'agenda del neoeletto Rettore per il prossimo sessenio".