Cosenza
 

Depuratore guasto a Cassano allo Ionio, assolto ex sindaco Papasso

Il tribunale penale di Castrovillari, in composizione monocratica, giudice Francesca Marrazzo, ha assolto l'ex sindaco di Cassano allo Ionio, Gianni Papasso, e Mario Innocenzo Rummolo, perche' il fatto non costituisce reato. Il processo era legato ad alcune disfunzioni, verificatesi il primo agosto 2017, dovute a manovre sbagliate eseguite dagli addetti all'impianto di depurazione di Bruscate Grande di Sibari. L'impianto venne sequestrato. Dopo poche ore, con interventi immediati, il normale funzionamento fu ripristinato. Il pm, all'esito della fase istruttoria, aveva chiesto per entrambi gli imputati la condanna a 6 mesi di reclusione. "Abbiamo dimostrato, anche in sede processuale, che l'Amministrazione ha agito sempre scrupolosamente ed attentamente, - ha dichiarato l'ex sindaco - soprattutto, in merito alla tutela dell' ambiente. Un ringraziamento particolare e sentito all'avvocato Franz Caruso il quale, con la sua proverbiale professionalita', ha esposto brillantemente le tesi difensive".