Cosenza
 

"Invasioni 2019": Andrea Casta gira videoclip al planetario di Cosenza

In occasione dei 50 anni della missione Apollo 11 che portò il primo uomo sulla Luna, anniversario celebrato in tutto il mondo anche la città di Cosenza apre una porta verso le stelle. Il Planetario Giovan Battista Amico di Cosenza diventerà per la prima volta un set ospitando Andrea Casta, il violinista elettrico italiano più affermato sulla scena musicale dance internazionale che ha scelto Cosenza per realizzare un nuovo videoclip diretto dai fratelli Loren ed Ervin Bedeli, firme in ascesa nella realizzazione di video e foto dalle caratteristiche uniche nel panorama della musica elettronica.

"La città di Cosenza ha dimostrato una volontà di rinnovamento attraverso l'arte, la scienza e l'architettura: non è facile, in un periodo storico di "emergenze", trovare un territorio che attivi dinamiche così lungimiranti, ma la storia accademica di Cosenza ha di sicuro fornito un terreno fertile. Il progetto musicale al quale mi sto dedicando, The Space Violin Project, vuole essere un veicolo comunicativo che va oltre la musica e sa leggere le tematiche umane più attuali: la visione del futuro comprende preoccupazioni, speranze e sfide per l'umanità intera. Sono molto felice di valorizzare per primo, insieme al mio team creativo, lo scenario offerto dal Planetario perché credo che tutti questi contenuti virtuosi possano emergere senza rinunciare ad intrattenere un pubblico trasversale e internazionale che potrà scoprire, e ci auguriamo voler poi visitare, un luogo così innovativo dove osservare le stelle da vicino" dichiara il musicista che, con il suo archetto luminoso, racconterà in musica e immagini il tema della nascita: infatti "Birth" è il titolo della prossima canzone del suo concept album e progetto multimediale,The Space Violin Project, un racconto sonoro di 12 episodi, che unisce fantascienza e musica elettronica con un linguaggio nuovo e contaminato tra illustrazione e immagini reali.
Attraverso il personaggio del Comandante AJ, il suo alias nel racconto fantascientifico, vive avventure tra terra e spazio che si snodano intorno al 2235, e in questo modo porta nel futuro tutta la sua community di fan.
In questo episodio AJ racconta le fasi più intense della fine dell'addestramento sulla terra, tra aspettative e timori prima di partire per la missione verso lo spazio profondo a bordo della sua navetta, la Life on Mars (così battezzata in onore di David Bowie) e, grazie alla cornice architettonicamente iconica del Planetario, la tecnologia racchiusa nella cupola e nei proiettori di ultima generazione, AJ potrà evocare l'emozione della nascita, da quella di una stella a quella dell'uomo, fino a immaginare la nascita della vita aliena stessa, di cui partirà alla ricerca.
Andrea Casta è il violinista elettrico italiano più apprezzato a livello internazionale e riconosciuto come globetrotter, avendo toccato 26 nazioni negli ultimi anni con i suoi concerti ed esibizioni in eventi, festival e club; grazie allo Space Violin Project e attraverso le illustrazioni e le riprese reali che si alternano nei video del progetto, sta trascinando gli appassionati di musica in uno straordinario immaginario fantascientifico. La città di Cosenza avrà occasione di incontrare le performance di Andrea Casta la sera del 18 luglio quando, al termine dei 3 giorni di riprese, regalerà una set dal vivo tra musica e contenuti visuali in apertura del concerto di Achille Lauro in piazza XV marzo nel programma del Festival delle Invasioni (ingresso gratuito).