Cosenza
 

San Donato di Ninea (Cs), tutela patrimonio castanicolo: sconfitto il Cinipide Galligeno

Salvaguardia e tutela del patrimonio castanicolo, il Cinipide Galligeno, insetto parassita, è stato sconfitto. Sono pochissime le larve presenti sulle piante trattate biologicamente con l'antagonista naturale e parassita buono il cui nome scientifico in latino è TORYMUS SINENSIS.

È quanto è stato ulteriormente confermato da Alberto ALMA, professore ordinario di Entemologia Generale e Applicata dell'università di TORINO, Vincenzina SCALZO funzionario ARSAC, studiosa delle problematiche legate al castagno, Ivan ALBERTIN studioso della lotta biologica al cinipide dopo il sopralluogo promosso dall'Amministrazione Comunale effettuato nei giorni scorsi.

Ad esprimere soddisfazione, anche a nome del Sindaco Jim DI GIORNO, è il Vicesindaco Angelo DE MAIO che ha accompagnato la delegazione di studiosi durante l'ispezione nel castagneto comunale.

DE MAIO coglie l'occasione per invitare i proprietari dei castagneti a coltivare le piante con molta cura: mantenendo pulito il terreno, potando correttamente i rami secchi e concimando nel periodo adatto e con le quantità giuste.

Durante l'analisi effettuata dagli esperti è emerso che nelle galle sulle piante sono presenti in larghissima parte larve di Torymus Sinensis e pochissime larve di Cinipide Galligeno. Sui rami terminali delle piante si è potuto notare la differenziazione del fiore, cosa che nei periodi peggiori di attacco del cinipide ormai non avveniva più. Ciò conferma – è stato ribadito dagli esperti – che nei prossimi anni si avvertirà sempre meno il problema.