Chiuso da questa mattina l'ufficio ticket dell'ospedale civile di San Giovanni in Fiore. Il Sindaco Belcastro ne chiede l'immediato ripristino

"Da mesi ormai la sanità calabrese è al centro dell'azione del nuovo governo gialloverde che, però, ai proclami non fa seguire i fatti. Ed, invero, solo a parole si ipotizza il rilancio del nostro sistema sanitario, mentre nei fatti si continuano a tagliare i servizi. E' quanto sta accadendo al nostro nosocomio dove, da questa mattina, risulta chiuso l'ufficio ticket. Una decisione assurda, incomprensibile, su cui chiediamo, all'Asp ed alla struttura commissariale, immediati chiarimenti". E' quanto afferma il sindaco di San Giovanni in Fiore, Pino Belcastro, che sul tema della sanità, in particolare, denuncia un atteggiamento strumentale ed irresponsabile da parte dei deputati 5 stelle.

"La si finisca di fare della sanità un mero terreno di scontro politico per fini puramente elettoralistici – prosegue Belcastro – Siamo stanchi di sentire sermoni, con continui riferimenti a situazioni del passato, ridicole rivendicazioni ed atti di accusa. Per i 5 stelle ed i loro alleati leghisti è arrivato il momento della responsabilità. Sono al governo da un anno ed è ora che ci mostrino i fatti, se ne hanno prodotto, al netto del cambio di commissari e della nomina di nuovi commissari per Asp ed aziende ospedaliere. Ai sangiovannesi queste scaramucce non interessano. Noi vogliamo servizi efficaci ed adeguati ai bisogni ed alle esigenze della popolazione. Tutto il resto è noi".

"Ritenendo la chiusura dell'ufficio ticket un disservizio gravissimo per la nostra comunità, che sta già arrecando pesanti disagi ai cittadini utenti – conclude il sindaco Belcastro - chiedo ai dirigenti dell'Asp di Cosenza e ai Commissari della Sanità calabrese l'immediato ripristino del servizio. Se ciò non avverrà, mi vedrò costretto ad intraprendere le opportune azioni giudiziarie per interruzione di pubblico servizio!".

Creato Giovedì, 23 Maggio 2019 18:24