Cosenza
 

Si ribalta bus in Toscana, torna in libertà 35enne cosentino

busribaltatoIl Gip del Tribunale di Siena ha convalidato l'arresto, avvenuto la scorsa notte, dell'autista del pullman che ieri mattina, mercoledì 22 maggio, si è ribaltato sulla superstrada Autopalio Siena-Firenze, causando la morte della guida turistica russa e il ferimento di altre 37 turisti dei Paesi dell'est europeo che erano a bordo. Il giudice ha poi disposto la rimissione in libertà di Leonardo Santoro, 35enne di Castrovillari (Cosenza), che resta indagato dalla Procura di Siena per omicidio stradale e lesioni con l'aggravante della distrazione. Il Gip imposto a Santoro il divieto di condurre bus per un anno. L'arresto è scattato dopo che dalle indagini svolte dalla polizia stradale è emerso che l'autista si sarebbe distratto mentre si trovava alla guida dell'autobus turistico a due piani andando a sbattere contro il guardrail e finendo nella scarpata. Sull'asfalto non sono stati trovati i segni di frenata. L'autista è rimasto nelle camere di sicurezza della caserma della polizia stradale a Siena fino al pomeriggio di oggi, quando è stato condotto al Tribunale senese per l'udienza davanti al giudice per la convalida dell'arresto.