Cosenza
 

Cosenza, torna il 18 maggio la Festa dei Musei con attività ed eventi anche notturni nei musei della città

La Festa dei Musei è il grande evento nazionale, organizzato dal Ministero per i Beni e le Attività culturali il 18 maggio (che è anche Giornata Internazionale dei Musei) in occasione del quale musei, parchi archeologici, complessi monumentali propongono iniziative ed eventi, che, dalle 20 in poi, confluiscono nella Notte dei Musei.

Lo stesso Ministero, in condivisione con ICOM ((International Council of Museum), propone un tema generale di riflessione che intende i Musei come 'Hub culturali in grado di offrire un futuro alla tradizione'. Il futuro dei musei, al pari delle trasformazioni che investono la società, è fortemente ancorato ai concetti di accessibilità, di partecipazione attiva, di tecnologia digitale. I Musei si propongono come luogo in cui stabilire un dialogo tra culture, dove si abbattono le differenze, ma anzi dove le diversità diventano arricchimento, luogo di demovcrazia delle culture.

Cosenza mette in moto la sua rete museale – Galleria Nazionale, BoCS Museum, Museo dei Brettii e degli Enotri, Consentia Itinera, Museo multimediale, Museo diocesano, Museo del Fumetto, Castello Svevo – che per l'intera giornata del 18 maggio, declinano l'input ministeriale in eventi diurni e serali rappresentativi della loro specificità.

"Cosenza è una città ricca di musei, luoghi dinamici di una offerta culturale diversificata – afferma il vicesindaco e assessore alla cultura Jole Santelli. Quella della Festa dei Musei è l'occasione per mettere in evidenza un lavoro di rete nel quale l'Amministrazione comunale svolge un ruolo di guida e di raccordo tra quanti, nel pubblico e nel privato, sono custodi attenti della memoria della città così come fautori delle nuove modalità, quelle più tecnologicamente avanzate, di proporre la fruizione del patrimonio storico artistico. L'invito dell'Amministrazione comunale alla città – conclude il vicesindaco Santelli – è a godersi questa Festa, con le tante iniziative in programma, tutti facilmente fruibili grazie alla circolare che Amaco ha destinato all'evento".

Sul web

Festa e Notte dei Musei corrono sul web grazie al supporto di giovani influencer attivi sulle pagine social di CosenzaPics (su Instagram) e CosenzApp (su Instagram e Facebook). Storie e post racconteranno gli eventi della lunga Festa nei Musei della città dando anche tutte le informazioni utili al raggiungimento delle strutture con la navetta Amaco. Per l'occasione è stato anche creato l'hashtag #Cosenzaalmuseo.

Il programma

Ore 11.00, Villa Rendano – Museo Consentia Itinera

I Musei del XXI secolo. Luoghi della democrazia culturale. Presentazione del marchio "Blind Accessibility" con Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Cosenza

Ore 11.45BoCSMuseum –Complesso di San Domenico

Visita guidata nella collezione BoCS Art sul tema Il futuro della tradizione artistica

Ore 17.00 Villa Rendano – Museo Consentia Itinera

Artiviamoci, incontro-esperienza tra arte e emotività con l'Associazione Argo

Ore 18.00 BoCSMuseum–Complesso di San Domenico

Visita guidata alla collezione BoCS Art sul tema Il futuro della tradizione artistica

Ore 20/23.30 Galleria Nazionale di Cosenza

X una notte fra suoni e visioni

Note, immagini e colori: il passato che diventa futuro

La Galleria Nazionale di Cosenza festeggia sabato 18 maggio 2019 la X edizione della Notte dei Musei. Lamanifestazione, che fin dall'esordio si è avvalsa dellapreziosa collaborazione del Conservatorio di Musica "Stanislao Giacomantonio", ha proposto negli anni un felice intreccio di arte e musica che ha saputo promuovere e valorizzare le collezioni museali e il talento e la preparazione di tanti giovani musicisti. Da non perdere assolutamente l'eccezionale repertorio in programma per il decimo anniversario, dalla musica tradizionale fino alla contemporanea. Un'invasione di note si diffonderà fra le opere d'arte per celebrare insieme al pubblico un evento entrato ormai a pieno titolo nella tradizione della città.

Ore 21.00-24.00 Museo dei Brettii e degli Enotri ͢

Durante la giornata secondo gli orari consueti (10.00-13.00/15.30-19.30) il Museo sarà aperto al costo ridotto di € 3; dalle 20.00 si applicherà il costo di € 1

Il Museo, luogo di dialogo interculturale

"Sapori e saperi dal mondo"

Degustazione piatti tipici dal Pakistan all'Africa alla Calabria a cura del Centro Polifunzionale "Maddalena Romolotti" e della Museionsrl*

Intrattenimento musicale a cura della band musicale multietnica Antonio Bevacqua and friends

*alla degustazione sarà applicato un costo a secondo del piatto

Dalle ore 9 alle 20 i Musei di Cosenza resteranno aperti secondo rispettivi orari e costi di ingresso:

Galleria Nazionale di Cosenza

Museo dei Brettii e degli Enotri

BoCSMuseum

Museo Diocesano

Villa Rendano/Museo ConsentiaItinera 9-13 e 16-20

Museo del Fumetto

Museo multimediale di Piazza Bilotti 10-23

Ore 20/24

Apertura di tutti i Musei al costo simbolico di 1 Euro

Il Museo multimediale di Piazza Bilotti applicherà il biglietto ridotto di 9 Euro

Dalle 9.30 alle 18.00 Castello Svevo

Apertura museale a tariffa consueta

(€ 4.00 intero/€ 2.00 ridotto)

Dalle 21.00 in poi Castello Svevo

Concerto BaderDridi Quartet e a seguire Fabio Nirta- musica-arte e food-drink

€ 3.00 a visitatore

Il Museo Diocesano anticipa venerdì 17 maggio, alle ore 17, con un convegno sul restauro del busto di Sant'Agostino, che si terrà presso la Sala degli Stemmi del Palazzo Arcivescovile.

Amaco per i Musei

In orario diurno, linee Amaco (57 e 74) faranno il percorso da Piazza delle Province a Piazza G. Mancini con fermate intermedie a Piazza dei Bruzi, Piazza XV Marzo, Castello Svevo, Palazzo Arnone, a partire dalle 7.25 e ogni 50 minuti. Per la Notte dei Musei, corse dalle 19.25 e fino a mezzanotte, da Piazza delle Province, ogni venticinque minuti, con il medesimo percorso.

Residenza fotografica ai BoCS Art

Contestualmente parte ai BoCS Art una nuova residenza artistica, questa volta dedicata alla fotografia. Giacinto Di Pietrantonio, curatore del progetto BoCS Art, e il fotografo Cosmo Laera, docente di Fotografia all'Accademia di Belle Arti di Brera, hanno scelto dieci fotografi da ospitare in residenza. La ricerca fotografica di Laera, incentrata sul rapporto tra visione e territorio, può dirsi anche la traccia di questa residenza artistica che si protrarrà fino al 30 maggio. I dieci fotografi, tutti professionisti, sono infatti invitati a fotografare la città e i suoi dintorni. Una selezione di scatti confluirà in un volume fotografico dedicato alla città.