Cosenza
 

Petrassi (La Terza Rende): “Caserma provvisoria vigili del fuoco, Sindaco trovi subito una soluzione”

"Circa un anno fa in una affollata riunione svoltasi presso la caserma di Rende dei vigili del fuoco alla presenza di molti vv.ff., del sottoscritto, del consigliere Massimiliano De Rose attualmente candidato a sindaco di Rende e di importanti rappresentanze sindacali della UIL il sindaco Manna ebbe a dire e a promettere: "Da Rende i vigili non si muovono finché non si individuerà una sede alternativa".
Era esattamente il 28 aprile 2018 da allora l'attuale sindaco per risolvere il problema è stato capace esclusivamente di produrre una manifestazione di interesse poco pubblicizzata che di fatto è andata quasi deserta. Oggi purtroppo esiste un reale pericolo che Rende perda i Pompieri nel momento di massimo bisogno cioè alle porte dell'estate". E' quanto affermato da Carlo Petrassi, capogruppo de La Terza Rende.

"Eppure noi avevamo suggerito di sperimentare altre soluzioni in quanto esistono degli immobili di proprietà comunale sul territorio rendese che con un piccolo intervento manutentivo avrebbero potuto rendersi agibili ed essere utilizzati per ospitare la sede temporanea di una istituzione operativa così importante che opera per la sicurezza dei cittadini di Rende e non solo.
Per esempio c'è stato tutto il tempo per rendere agibile con un piccolo intervento manutentivo la ex scuola elementare di S. Stefano, oppure trovare dei locali all'interno dell'ex CRAI sempre a S. Stefano o comunque ricercare altre soluzioni in quanto a Rende non mancano certo altri locali pubblici e privati da poter adibire a caserma temporanea. Insomma il tempo trascorso avrebbe potuto essere utilizzato meglio.
Invitiamo pertanto il sindaco a non perdere altro tempo e a individuare una soluzione che gli consenta di mantenere la parola data ai cittadini di Rende circa un anno fa e quindi scongiurare il pericolo purtroppo ormai reale che Rende rimanga senza Pompieri per un tempo che potrebbe rivelarsi molto più lungo di quello previsto necessario per la costruzione della nuova caserma dei VV.FF".